Trattamento per la schizofrenia semplice

Nella nostra clinica viene trattata una semplice forma di schizofrenia. Preferiamo ridurre la farmacoterapia utilizzando i dosaggi efficaci più bassi. Al fine di ridurre il tempo necessario per la selezione del trattamento farmacologico per la schizofrenia semplice, deve essere effettuato in una clinica ospedaliera..

Di norma, la selezione del trattamento farmacologico per la schizofrenia semplice e la normalizzazione dello stato psicoemotivo richiede 14 giorni. Inoltre, al paziente viene fornita assistenza psicoterapeutica, che corregge i tratti della personalità che si presentano sullo sfondo della malattia..

La gestione del paziente dopo la dimissione comprende visite regolari da parte del medico curante e, se necessario, la correzione della farmacoterapia. Di solito, per ottenere una remissione prolungata o un recupero completo, è necessario continuare a prendere i farmaci prescritti per 6-12 mesi. La prognosi per il trattamento di una semplice forma di schizofrenia è favorevole.

  • Cure ospedaliere anonime
  • Psichiatri con una vasta esperienza clinica
  • Assistenza psicoterapeutica
ServizioPrezzo
Trattamento ambulatoriale
Consultazione psichiatraIscriviti4 000 ₽
Accoglienza di uno psicoterapeutaIscriviti4 000 ₽
Accoglienza del medico capo A.V. Bocharov (Professore Associato, Ph.D.)Iscriviti6 000 ₽
Consulto psichiatra a domicilioIscriviti3 800 ₽
Trattamento ospedaliero
Consegna in ospedaleIscrivitiÈ libero
Reparto standardIscriviti6 900 ₽
Camera Superior a 3 lettiIscriviti9 400 ₽
Camera superior con 2 lettiIscriviti12 000 ₽
1 camera VIP localeIscriviti16 000 ₽
Appuntamento dal medico 2 settimane dopo la dimissioneIscrivitiÈ libero

Sintomi di una semplice forma di schizofrenia

Una forma lieve di schizofrenia si manifesta tra i 14 ei 20 anni. I segni caratteristici della malattia sono lo sviluppo di comportamenti atipici per un adolescente e l'impoverimento delle reazioni emotive. Di regola, i parenti non attribuiscono importanza ai primi segni di una forma lieve di schizofrenia e li attribuiscono a caratteristiche dell'età di transizione.

I principali segni di una semplice forma di schizofrenia includono:

  • isolamento;
  • conflitti;
  • sospetto;
  • stati ossessivi;
  • perdita di connessioni sociali;
  • spersonalizzazione e derealizzazione;
  • abbandono degli interessi abituali;
  • povertà emotiva;
  • apatia, passività;
  • scarsa igiene;
  • sciatteria.

Sullo sfondo dello sviluppo della malattia, un adolescente può smettere di frequentare un istituto scolastico, perdere amici, lasciarsi trasportare dall'introspezione ed essere solo per molto tempo. E, se il trattamento non viene avviato in tempo, è possibile lo sviluppo di disturbi mentali concomitanti, ad esempio: anoressia nervosa, bulimia nervosa, depressione o comportamento suicida. In genere, le persone con schizofrenia lieve muoiono a causa di un incidente o di un suicidio entro 5-7 anni dalla sua insorgenza.

Diagnosi e trattamento della schizofrenia semplice

La diagnosi di una forma semplice di schizofrenia viene eseguita da uno psichiatra. La diagnosi clinica viene effettuata entro 1 anno, poiché i sintomi della malattia si sovrappongono ad altri disturbi mentali (p. Es., Depressione, disturbo schizotipico di personalità). A differenza di altre forme di schizofrenia, con lieve è necessario escludere la presenza di delirio in una qualsiasi delle sue manifestazioni e inganni di percezione (allucinazioni uditive, visive e tattili).

Farmaci per la schizofrenia semplice

Il trattamento della schizofrenia semplice viene effettuato in una clinica ospedaliera. Di norma, la selezione della terapia farmacologica richiede non più di pochi giorni. Le condizioni dell'ospedale consentono di scegliere un trattamento farmacologico per la schizofrenia semplice nel più breve tempo possibile: valutare la tolleranza individuale dei farmaci e anche adeguare prontamente il loro dosaggio.

Gestione del paziente dopo la dimissione

Dopo che l'esacerbazione della malattia è stata rimossa e lo stato psicoemotivo è stato normalizzato, viene eseguito un estratto. In futuro, il paziente continua a visitare il medico curante una volta nelle prime 3-4 settimane e poi una volta al mese. Il trattamento ambulatoriale di una forma semplice di schizofrenia viene effettuato fino alla stabilizzazione della remissione e all'interruzione della farmacoterapia (di norma, ci vogliono da 6 mesi).

Assistenza psicoterapeutica

I farmaci per la schizofrenia lieve possono essere integrati da sessioni di psicoterapia individuale e familiare. La psicoterapia consente di ottenere rapidamente la remissione grazie alla correzione delle caratteristiche comportamentali formate sullo sfondo del decorso della malattia.

Nelle sessioni individuali di psicoterapia, il paziente sarà in grado di sbarazzarsi di paure, false esperienze e risolvere altri conflitti interni. La psicoterapia familiare ti consentirà di tornare alla cerchia delle persone vicine e i parenti stessi capiranno meglio le caratteristiche della malattia.

Il compito principale della psicoterapia nel trattamento della schizofrenia lieve è la risocializzazione, la prevenzione dell'autoisolamento, la formazione di un atteggiamento critico nei confronti della malattia, la formazione in psicoigiene e il superamento degli stress che possono causare ricadute. Raccomandiamo di non trascurare la visita di uno psicoterapeuta durante la formazione della remissione stabile..

Trattamento della schizofrenia

Il trattamento della schizofrenia nella nostra clinica viene effettuato in regime ambulatoriale o in ospedale. Affrontiamo sia l'insorgenza della schizofrenia che i casi complessi, inclusi i pazienti con resistenza ai farmaci e intolleranza ai farmaci. Il ricovero in ospedale degli adolescenti è possibile: ragazze - dai 15 anni, ragazzi - dai 16 anni.

Di solito, il trattamento del primo episodio e delle ricadute della malattia viene effettuato in una clinica ospedaliera. Di norma, 2-3 settimane sono sufficienti per alleviare la condizione acuta e selezionare la terapia necessaria per la schizofrenia. Con lievi episodi psicotici, il trattamento viene effettuato su base ambulatoriale..

L'esperienza dei nostri medici ci permette di effettuare cure intensificate (abbrevia la degenza del paziente in ospedale) e di selezionare farmaci antipsicotici con un profilo di efficacia terapeutica migliorato nei dosaggi minimi efficaci. Inoltre, psicologi clinici e psicoterapeuti lavorano con pazienti ricoverati..

  • Trattamento anonimo senza registrazione
  • Terapia intensiva in un ospedale
  • Prevenzione di episodi ricorrenti
ServizioPrezzo
Trattamento ambulatoriale
Consultazione psichiatraIscriviti4 000 ₽
Accoglienza di uno psicoterapeutaIscriviti4 000 ₽
Accoglienza del primario A.V. Bocharov (Professore Associato, Ph.D.)Iscriviti6 000 ₽
Consulto psichiatra a domicilioIscriviti3 800 ₽
Trattamento ospedaliero
Consegna in ospedaleIscrivitiÈ libero
Reparto standardIscriviti6 900 ₽
Camera Superior a 3 lettiIscriviti9 400 ₽
Camera superior con 2 lettiIscriviti12 000 ₽
1 camera VIP localeIscriviti16 000 ₽
Appuntamento dal medico 2 settimane dopo la dimissioneIscrivitiÈ libero

Sintomi di schizofrenia

I sintomi della schizofrenia sono generalmente divisi in tre gruppi: positivi, negativi e cognitivi. A seconda dei casi, i sintomi della malattia possono essere diverse combinazioni e differire per gravità..

Sintomi positivi

I sintomi positivi possono essere difficilmente notati dalle persone intorno a te o, al contrario, attirare l'attenzione. I sintomi positivi della schizofrenia includono:

  • delirio;
  • allucinazioni;
  • disturbi del movimento;
  • disturbi del pensiero.

Sintomi negativi

Al gruppo dei sintomi negativi della schizofrenia appartengono la diminuzione del tono, la lentezza e la scarsa capacità di parlare, la mancanza di iniziativa e l'affetto appiattito, la negligenza dell'igiene personale e dell'aspetto, la perdita degli interessi umani e l'autoisolamento sociale volontario.

Sintomi cognitivi

Tipicamente, sono necessari test neuropsicologici per rilevare i sintomi cognitivi della schizofrenia. I test aiutano a identificare e valutare i disturbi nei processi di pensiero: concentrazione dell'attenzione, capacità di prendere decisioni, assimilare, ricordare e applicare le informazioni ottenute di recente.

Segni di schizofrenia di esordio

La malattia di solito si manifesta durante l'adolescenza o la prima età adulta. I sintomi prodromici possono comparire 3-4 anni prima dell'inizio della schizofrenia. I principali segni di schizofrenia durante il periodo di incubazione includono:

  • ahedonia;
  • irritabilità;
  • autoisolamento sociale;
  • umore depresso;
  • misantropia.

Circa la metà dei pazienti durante questo periodo si trova di fronte a sintomi psicotici transitori: l'emergere di idee deliranti, allucinazioni a breve termine, disorganizzazione dei processi di pensiero, fluttuazioni emotive.

Trattamento del primo episodio

Il trattamento del primo episodio nella maggior parte dei casi richiede il ricovero in ospedale (la durata del trattamento per la schizofrenia in ospedale è di 3 settimane). In questa fase dello sviluppo della malattia, è importante interrompere uno stato psicotico acuto e scegliere i farmaci.

Trattamento della schizofrenia nella nostra clinica

Il trattamento viene effettuato da psichiatri, a seconda dei casi, il trattamento della schizofrenia può essere ambulatoriale o ospedaliero. Quando un paziente viene ricoverato in ospedale, un esame esteso, test di laboratorio, esame da parte di medici di profilo ristretto, una valutazione dei parametri neuro- e psicofisiologici.

Il trattamento per la schizofrenia nella nostra clinica include:

  • visita medica;
  • terapia infusionale;
  • selezione di psicofarmacoterapia;
  • psicoterapia di gruppo.

Affrontiamo casi difficili, casi con intolleranza e resistenza ai farmaci individuali (utilizziamo farmaci antipsicotici con un profilo di efficacia terapeutica migliorato). Inoltre, la nostra clinica utilizza metodi non farmacologici per il trattamento della schizofrenia, inclusa la moderna terapia elettroconvulsiva modificata (ECT).

Sollievo dalle condizioni depressive

Spesso i pazienti schizofrenici soffrono di condizioni depressive. In presenza di questi sintomi, selezioniamo un antidepressivo compatibile con la terapia della schizofrenia.

Assistenza e trattamento di supporto per le riacutizzazioni

Sfortunatamente, dopo essersi sentiti sollevati, alcuni pazienti interrompono l'assunzione dei farmaci prescritti dopo la dimissione. L'interruzione del trattamento porta a un'esacerbazione della malattia e richiede la selezione di una terapia di mantenimento antipsicotica anti-ricaduta.

Dopo la dimissione

La gestione del paziente dopo la dimissione è necessaria per correggere la terapia farmacologica al fine di prevenire lo sviluppo di possibili effetti collaterali. I nostri medici sono favorevoli alle richieste di modificare il trattamento, cambiare il farmaco, la sua forma (ad esempio, da una compressa a un iniettabile a lunga durata d'azione) o modificare il dosaggio di uno precedentemente prescritto, se appropriato.

Psicoterapia individuale e di gruppo

Il trattamento della schizofrenia non deve essere limitato alla rimozione di una condizione acuta e alla selezione della farmacoterapia. La durata e la qualità della remissione dipendono in gran parte dagli sforzi volontari del paziente, dalla collaborazione con il medico curante e da uno stato psico-emotivo favorevole in famiglia.

La nostra clinica fornisce un potente supporto psicoterapeutico ai pazienti. Le sessioni individuali con uno psicoterapeuta aiuteranno ad alleviare lo stress, far fronte a forti esperienze interiori e paure. Inoltre, abbiamo gruppi psicoterapeutici di tipo aperto..

Psicoterapia familiare

La psicoterapia familiare è necessaria affinché le persone più vicine possano conoscere le caratteristiche del decorso della malattia, apprendere il comportamento corretto con il paziente (potrebbero controllare l'assunzione di farmaci, riconoscere i primi segni di ricaduta). Il risultato di questo lavoro sarà rafforzare la fiducia tra i membri della famiglia riducendo i livelli di stress ed eliminando false paure e preoccupazioni..

Clinica "Doctor Sun"

La nostra clinica è una delle principali cliniche psichiatriche private e uno dei migliori ospedali per trattamenti farmacologici nella regione nord-occidentale. Dal 2004 i nostri medici aiutano le persone con vari disturbi mentali che soffrono di alcolismo e tossicodipendenza, così come i loro parenti..

Per più di 13 anni di lavoro, abbiamo formato un team di alcuni dei migliori medici di San Pietroburgo: neurologi, narcologi, rianimatori, psichiatri, psicoterapeuti e psicologi. La maggior parte dei nostri medici conduce una vita scientifica attiva, sono candidati e dottori in scienze, docenti e ricercatori dei dipartimenti delle istituzioni mediche:

  • Istituto di ricerca dell'Istituto di pronto soccorso. I.I. Janelidze;
  • Accademia medica militare. CENTIMETRO. Kirov (VMedA);
  • Northwestern State Medical University dal nome I.I. Mechnikov;
  • Medical Academy of Postgraduate Education (SPb MAPO);
  • Istituto Psiconeurologico. V.M. Bekhtereva.

Forniamo assistenza medica psico-neurologica e narcologica di livello esperto - ci occupiamo di casi difficili, casi con resistenza ai farmaci e pazienti che non potrebbero essere aiutati da altre cliniche.

Grazie ai regimi di disintossicazione delicata e al servizio di monitoraggio ambulatoriale, i nostri pazienti possono essere curati senza ricovero. L'amministratore e il medico in servizio consigliano tali pazienti 24 ore su 24.

Nella nostra clinica, il trattamento è disponibile utilizzando moderne tecnologie digitali e sviluppi innovativi nel campo della medicina. Tale trattamento ci consente di fornire assistenza a persone con scarsa tolleranza ai farmaci e che presentano controindicazioni ai metodi di trattamento tradizionali:

  • ILBI;
  • Sangue di UFO;
  • emosorbimento;
  • Terapia ECT
  • AVNS.

Trattamento della schizofrenia indolente

Nella nostra clinica viene effettuato il trattamento di una forma lenta di schizofrenia e disturbi di personalità associati. Diamo la preferenza a ricoveri brevi su base anonima e prescriviamo farmaci nei dosaggi efficaci più bassi.

Di norma, 2-3 settimane di trattamento ospedaliero sono sufficienti per la selezione della farmacoterapia. Inoltre, questo trattamento per la schizofrenia pigra include l'assistenza psicoterapeutica sotto forma di sessioni di gruppo con psicologi clinici, consentendo di tornare alla vita normale in famiglia e nella società..

Dopo la dimissione, i farmaci per la schizofrenia pigra richiedono l'adesione alle raccomandazioni sui farmaci. Il paziente continua a visitare il medico curante in regime ambulatoriale fino al raggiungimento di una remissione qualitativa. Di solito 1 volta nei primi mesi dopo la dimissione, e poi meno spesso, a discrezione del medico curante.

  • Brevi ricoveri
  • Selezione di farmacoterapia parsimoniosa
  • Assistenza psicoterapeutica
ServizioPrezzo
Trattamento ambulatoriale
Consultazione psichiatraIscriviti4 000 ₽
Accoglienza di uno psicoterapeutaIscriviti4 000 ₽
Accoglienza del medico capo A.V. Bocharov (Professore Associato, Ph.D.)Iscriviti6 000 ₽
Consulto psichiatra a domicilioIscriviti3 800 ₽
Trattamento ospedaliero
Consegna in ospedaleIscrivitiÈ libero
Reparto standardIscriviti6 900 ₽
Camera Superior a 3 lettiIscriviti9 400 ₽
Camera superior con 2 lettiIscriviti12 000 ₽
1 camera VIP localeIscriviti16 000 ₽
Appuntamento dal medico 2 settimane dopo la dimissioneIscrivitiÈ libero

Sintomi di schizofrenia pigra

I sintomi della schizofrenia lenta differiscono a seconda dello stadio della malattia. Purtroppo, nella maggior parte dei casi, uno psichiatra viene consultato solo per un secondo episodio, aggirando il manifesto nell'adolescenza. A quel punto, di regola, si sono sviluppate malattie associate a un disturbo mentale: paure e fobie, nevrastenia, depressione o attacchi di panico.

Periodo di latenza

Di solito, i segni di schizofrenia pigra in una fase iniziale (latenza o periodo di debutto) vengono presi dai genitori per le caratteristiche comportamentali caratteristiche dell'età di transizione:

  • isolamento;
  • umore cupo;
  • nervosismo;
  • ipomania.

Periodo manifesto

I sintomi della schizofrenia lenta nel periodo manifesto diventano evidenti alle persone intorno a loro:

Il periodo della remissione immaginaria

Durante il periodo di indebolimento, i sintomi della schizofrenia pigra possono essere assenti per un periodo piuttosto lungo (a volte la remissione dura fino a diversi anni). Di norma, il periodo manifesto lascia ancora un'impronta patologica sulla personalità di una persona, formando tratti caratteriali che complicano la vita in una famiglia e in una società..

Trattamento della schizofrenia indolente nella nostra clinica

Di solito, il ricovero è necessario per prescrivere un trattamento per una forma lenta di schizofrenia. Di norma, nel periodo manifesto, una persona può sperimentare attacchi di panico, stati ossessivi (ricerca di difetti, malattie), che devono anche essere fermati e trattati.

Le condizioni dell'ospedale consentono in breve tempo di normalizzare lo stato psicoemotivo del paziente, selezionare rapidamente i farmaci necessari, identificare e iniziare il trattamento dei disturbi concomitanti della personalità. Tale trattamento integra il trattamento principale (farmacologico) e consente di ottenere una remissione a lungo termine.

È importante capire che il trattamento della schizofrenia lenta non è limitato alla selezione della farmacoterapia. Dopo la dimissione, è necessario seguire le raccomandazioni del medico curante e visitarlo per la correzione della terapia di mantenimento fino al raggiungimento di una remissione stabile.

Forme di schizofrenia pigra

Esistono diverse forme di schizofrenia pigra, che differiscono nella dinamica dello sviluppo della malattia e nella presenza di disturbi mentali concomitanti. Oltre ai segni caratteristici della schizofrenia pigra per ciascuna delle sue forme, possono tutti avere sintomi comuni alla malattia, ad esempio: riluttanza a prendersi cura di se stessi, espressione inappropriata di emozioni, affermazioni illogiche, inattività o, al contrario, iperattività dolorosa.

Forma astenica

La forma astenica della schizofrenia pigra è caratterizzata da una diminuzione dell'umore, fino allo sviluppo della depressione. Una persona del genere perde la capacità di provare sentimenti ed emozioni, perde interesse per le sue solite attività (ad esempio studio, lavoro, hobby), è isolata dalla società.

Forma ossessiva

Con una forma ossessiva di schizofrenia pigra, una persona si arrende completamente all'oggetto di culto, può iniziare a perseguitare una persona, immergersi nella religione, sviluppare il proprio sistema di rituali o azioni ossessive. Spesso, questa forma di schizofrenia lenta negli uomini assume tratti di preoccupazione sessuale..

Forma isterica

Di norma, la schizofrenia pigra nelle donne si manifesta sotto forma di isteria: maggiore irritabilità, rabbia irragionevole, sospetto. In questo caso, una persona del genere può comportarsi in modo alienato, freddo o crudele nei confronti dei propri cari..

Forma affettiva

La forma affettiva della schizofrenia pigra si esprime in un'eccessiva introspezione, immersione nel mondo delle esperienze interiori. Una persona del genere è spesso di umore cupo, che può essere un terreno fertile per lo sviluppo della depressione..

Dismorfomania

La dismorfomania è caratteristica degli adolescenti che sono entrati nella pubertà. Di solito queste persone cercano di trovare difetti in se stessi e spesso li esagerano. I disturbi alimentari sono comuni in questa forma di schizofrenia indolente, la più comune delle quali è l'anoressia..

Clinica per il trattamento della schizofrenia.

Qualsiasi malattia nel nostro corpo richiede un approccio integrato. L'anima umana non può essere trattata separatamente dal corpo allo stesso modo degli organi interni. Pertanto, il trattamento della schizofrenia non può essere effettuato solo con l'uso di medicinali, anche quelli più recenti. Anche l'assistenza psicoterapeutica al paziente e ai suoi stretti familiari è condizione essenziale per una pronta guarigione del paziente..

Diagnosi della schizofrenia

La tempestività dell'inizio del trattamento gioca un ruolo importante nel fare una diagnosi così difficile come la schizofrenia. Se la malattia viene rilevata in tempo e la terapia viene selezionata correttamente, diventa possibile prevenire cambiamenti irreversibili nel cervello. È considerato efficace iniziare il trattamento nei primi due anni dopo che una persona si è ammalata. Ma anche se la malattia è vecchia, ciò non significa che non risponda affatto al trattamento. Lo psichiatra ha bisogno di sapere cosa ha sofferto e continua a soffrire a causa della malattia, se ci sono cambiamenti nel cervello al momento del trattamento del paziente, come funzionano gli altri sistemi del corpo - cardiovascolare, digestivo, endocrino.

La personalità stessa di una persona malata significa molto, come si relaziona alla sua malattia, al trattamento, alla clinica e al medico curante. La particolarità della malattia è tale che il suo trattamento diventa irrealistico senza la completa fiducia del paziente nel suo medico. Pertanto, la terapia coinvolge necessariamente le attività non solo di uno psichiatra, ma anche di uno psicologo clinico. Seleziona i corsi e corsi di formazione psicologici necessari per il paziente per aiutarlo a riabilitare..

Forme di schizofrenia

La schizofrenia si divide in diverse forme a seconda dei sintomi e del decorso della malattia:

  • 1) Paranoico. Deliri, spesso allucinazioni uditive. La sfera volitiva ed emotiva è meno disturbata di quanto non accada in altre forme di malattia.
  • 2) Ebefrenico. Disturbi affettivi, deliri e allucinazioni, comportamento imprevedibile. Di solito inizia durante l'adolescenza.
  • 3) Catatonico. È caratterizzato da gravi disturbi psicomotori.
  • 4) Residuo. Spesso questo è il nome dello stadio cronico del decorso della schizofrenia, che può essere espresso da disturbi psicomotori, disturbi della sfera emotiva e volitiva, passività, diminuzione dell'attività.
  • 5) Semplice. Stranezze comportamentali sottili ma in via di sviluppo, diminuzione dell'attività, contraddizione con i requisiti sociali.

Terapia farmacologica

La scienza non si ferma, e quindi la moderna terapia farmacologica ha lasciato i farmaci obsoleti degli anni Ottanta in un lontano passato. I più recenti antipsicotici atipici hanno vantaggi significativi rispetto a quelli precedentemente utilizzati per il trattamento. Ora il medico può scegliere un tale farmaco e un tale dosaggio che è possibile sbarazzarsi degli effetti collaterali che inevitabilmente accompagnano tutti i farmaci forti..

Quando si esegue la terapia farmacologica, vengono necessariamente valutati gli indicatori neuro- e psicofisiologici, nonché lo stato ormonale del paziente. Anche se una forma di schizofrenia è resistente alla terapia, è possibile trovare modi per superare tale resistenza. E ancora, è molto importante che la diagnosi della malattia e la prognosi del suo decorso siano corrette. La ricaduta della malattia può essere fermata in poche settimane, quindi al paziente deve essere fornita una gamma completa di riabilitazione medica, psicologica e sociale.

Trattamento ambulatoriale e ospedaliero della schizofrenia

Il trattamento della schizofrenia può essere effettuato sia in regime ambulatoriale che in regime ospedaliero, durante le ricadute. È importante ricordare che la malattia può progredire e ripresentarsi per tutta la vita, e quindi un paziente con una diagnosi simile può richiedere l'osservazione a lungo termine del medico curante.

Il trattamento ambulatoriale viene eseguito se la malattia è lieve, le manifestazioni psicotiche sono espresse leggermente o completamente assenti. In tal caso, una persona soddisfa con calma tutte le prescrizioni del medico, trattando la sua posizione in modo critico. Il ricovero di tali pazienti spesso non è necessario. La frequenza delle visite mediche dipende dalla forma della malattia e dalla velocità della sua progressione. Inoltre, è richiesta una visita dal medico per il trattamento farmacologico, poiché i farmaci sono dispensati su prescrizione.

In alcune forme di schizofrenia, offriamo ai giovani pazienti una vita appagante. Le varianti maligne gravi sono difficili da trattare. E qui molto dipende da quanto tempestivamente è iniziata la terapia. La prevenzione farmacologica del degrado della personalità si sta gradualmente spostando nella riabilitazione sociale del bambino. I farmaci utilizzati sono caratterizzati dalla massima sicurezza, sono comodi da usare e sono ben tollerati dai bambini. Gli approcci non farmacologici per risolvere i problemi mentali sono praticati con successo.

Durante una ricaduta della malattia, il paziente potrebbe dover essere ricoverato e in ospedale, poiché in alcuni casi è indispensabile un monitoraggio costante. In ospedale, le manifestazioni psicotiche della malattia vengono interrotte, vengono selezionati la terapia necessaria ei farmaci con la massima efficienza.

I risultati della terapia e la possibilità di guarigione dipendono dai seguenti fattori:

  • 1) Dalla forma della malattia. Spesso, le persone con una diagnosi così seria sono in grado di condurre una vita appagante, visitando specialisti solo di tanto in tanto. Ma ci sono anche forme difficili da trattare, resistive che possono portare una persona al degrado finale della personalità..
  • 2) Dalla terapia farmacologica selezionata. Quando si effettua una diagnosi, è importante selezionare rapidamente e accuratamente i farmaci necessari per fermare l'ulteriore sviluppo della malattia..
  • 3) Dalla riabilitazione sociale.

La schizofrenia è una delle malattie mentali più gravi. Tuttavia, nella metà dei casi, è curabile e non interferisce con lo sviluppo personale e creativo di una persona..

Trattamento della schizofrenia Dr. San

Appuntamento telefonico con uno psichiatra:
tel: 8 (812) 670-02-20

Sintomi del disturbo

La schizofrenia ha una vasta gamma di sintomi. Evidenziamo le direzioni principali.

Manifestazioni negative:

  • crescita di apatia e passività restringimento dello spettro di interessi, cerchia di conoscenti,
  • violazione delle funzioni motorie, letargia;
  • discorso primitivo monosillabico;
  • disturbi dell'attenzione e del pensiero e vuoti di memoria.

Manifestazioni positive:

  • allucinazioni uditive, voce o voci (commentando e valutando le azioni del paziente), ordini e minacce;
  • delirio, come manifestazione di certe idee che non sono suscettibili di analisi critica;
  • violazione di un'adeguata percezione della propria personalità e della realtà circostante.

Manifestazioni di affetti:

  • condizioni depressive, che spesso portano a pensieri suicidi;
  • psiche depressa;
  • incoerenza dei sentimenti e delle emozioni manifestate.

I sintomi, il cui aspetto solleva una domanda urgente sulla necessità di visitare un medico:

  • visioni e voci, idee inadeguate, sospetti infondati;
  • gravi disturbi del pensiero, diminuzione dell'attenzione, perdita di memoria;
  • soppressione della volontà, forte apatia, isolamento sociale;
  • perdita di interessi;
  • mancanza di interesse per l'igiene;
  • inibizione dell'elaborazione, analisi delle domande sollevate;
  • comportamento strano e illogico;
  • deterioramento significativo e inspiegabile nei rapporti con i propri cari.

Ricorda! Il rinvio tempestivo a una clinica psichiatrica può salvare il paziente da conseguenze irreversibili e aiutare a raggiungere una remissione stabile.

Una moderna soluzione completa per il trattamento della schizofrenia

In caso di conferma della diagnosi, gli psichiatri hanno un compito primario: eliminare i sintomi della malattia.

Un programma di trattamento individuale è progettato in modo tale da influenzare tutti i fattori che contribuiscono all'insorgenza dei sintomi della malattia ed essere il più possibile delicato e sicuro per il paziente.

La remissione stabile in una clinica psichiatrica si ottiene con un complesso di effetti terapeutici, costituito dai seguenti componenti:

  • l'uso della farmacologia (antipsicotici atipici);
  • assistenza psicoterapeutica, vari tipi di corsi di formazione per l'acquisizione di capacità di comunicazione sociale, terapia sociale, programmi di riabilitazione.

Nota. Il decorso della malattia attraversa diverse fasi. Tutti richiedono un approccio diverso alla terapia. La psicosi acuta pone il problema della soppressione rapida ed efficace della crisi e del trattamento di un paziente dopo che si tratta di stabilire una remissione a lungo termine.

Quando una persona con schizofrenia deve essere ricoverata in un ospedale psichiatrico?

L'urgente necessità di curare la schizofrenia in un ospedale psichiatrico si presenta in due casi:

  • esacerbazione della malattia (per stabilire il controllo e l'assistenza medica professionale);
  • alla prima manifestazione del disturbo (per una diagnosi accurata e la nomina di un trattamento complesso ottimale).

Attenzione! In ogni caso, il trattamento non inizia senza una diagnosi completa e approfondita. I medici devono essere sicuri di avere a che fare con questo particolare disturbo e non con un altro tipo di malattia mentale. Il paziente viene sottoposto ad una serie di esami strumentali e di laboratorio, colloqui con specialisti per chiarire tutte le circostanze della vita al fine di analizzare le cause della malattia.

Terapia farmacologica

La corretta selezione dei farmaci è un elemento così importante nel trattamento di un paziente con schizofrenia che viene eseguita solo in conformità con i seguenti parametri:

  • la gravità e la gravità dei sintomi;
  • la presenza e la forma della manifestazione cognitiva;
  • la durata del decorso della forma acuta e lenta della malattia;
  • stretta aderenza alla sequenza del trattamento (prevenzione, stabilizzazione della condizione, mantenimento e terapia mirata a prevenire il ritorno dei sintomi della malattia);
  • analisi di tutti gli indicatori dell'esame, compreso il comportamento del paziente in un ospedale psichiatrico;
  • una storia di malattie somatiche e neurologiche;
  • la suscettibilità del paziente a un particolare farmaco.

Una buona performance è data dall'uso di un farmaco sulla base dei test eseguiti. In questo caso, l'assunzione del farmaco è controllata attraverso l'osservazione: la concentrazione del farmaco nel sangue e la sensibilità del corpo ad esso sono determinate al fine di evitare possibili effetti collaterali. L'uso di un farmaco elimina l'interazione negativa di diversi farmaci, il che aumenta la sicurezza e aumenta significativamente l'effetto del trattamento in generale.

La psicoterapia come fattore di un approccio integrato

La psicoterapia nel trattamento della schizofrenia è progettata per risolvere i seguenti problemi:

  • lavoro preventivo per eliminare le ricadute;
  • diminuzione dei sintomi espressi della malattia;
  • il rinnovamento della consistenza della percezione e del pensiero, escludendo la dualità contraddittoria;
  • conservazione e sviluppo della compatibilità con l'ambiente sociale.

La tecnica psicoterapeutica è molto flessibile e diversificata e si adatta a determinate fasi del trattamento in un ospedale psichiatrico o in condizioni non stazionarie.

Oggi è stata sviluppata un'intera pratica di utilizzo della psicoterapia. Ogni clinica psichiatrica ha la sua esperienza. L'obiettivo principale dell'intera direzione è insegnare al paziente a riconoscere e identificare i sintomi della malattia in un complesso di consultazioni individuali, lezioni in gruppo, in altre forme e metodi, al fine di ridurre al minimo i sintomi..

La determinazione dei primi segni di esacerbazione è considerata molto importante nel trattamento della schizofrenia. La psicoterapia competente fa un ottimo lavoro con questo compito..

Assistenza sociale e riabilitazione

L'impatto multidirezionale dell'assistenza psicosociale è già evidente durante la diagnosi iniziale in un ospedale psichiatrico. Il complesso dell'orientamento terapeutico si pone alcuni compiti:

  • insegnare al paziente la risposta corretta a situazioni negative e metodi di prevenzione dello stress;
  • ripristinare un'adeguata percezione della realtà precedentemente disturbata;
  • eliminare il vuoto di informazione nella conoscenza dell'aspetto e del decorso della malattia;
  • adattare il paziente alla famiglia e all'ambiente sociale;
  • ripristinare un adeguato lavoro di memoria e pensiero;
  • preparare il paziente per un'attività lavorativa a tutti gli effetti.

Dopo aver subito il trattamento, il paziente entra in uno stadio di remissione stabile. Questo è un periodo di studio attivo e adattamento al ritmo abituale della società. Il paziente dovrebbe essere sotto la costante supervisione dei medici e dei loro cari in famiglia. L'importanza della prevenzione viene alla ribalta.

La pratica dimostra che con un trattamento adeguato e l'adesione alle moderne pratiche terapeutiche, la remissione può essere indefinitamente lunga. I risultati più favorevoli si ottengono in quei pazienti che hanno ricevuto con successo un trattamento completo efficace e tempestivo e nei quali la famiglia comprende adeguatamente il proprio ruolo nel controllo del decorso della remissione.

Ti invitiamo a partecipare ai seguenti cicli di miglioramento tematico.

Cari colleghi!

Nel 2020 è aumentato il numero di posti finanziati dal budget in residenza in specialità.

"A nome del Dipartimento della sanità pubblica, delle comunicazioni e dell'attività degli esperti del Ministero della salute della Federazione Russa.

Trattamento della schizofrenia: psichiatri di San Pietroburgo

  • Esperienza 25 anni
  • Dottore di altissima categoria
  • Candidato di scienze mediche
  • Docente
  • riceve ricevimento: st.m. Zvenigorodskaya, South-5, Centre

A me e mio figlio è piaciuto come il dottore ci ha parlato, cosa ci ha suggerito, siamo contenti della visita. Un dottore molto bravo, attento, benevolo, approfondisce l'essenza, dà consigli che, spero, saranno utili. Andrey Georgievich è uno specialista molto competente.

Come si manifesta la schizofrenia e come trattarla

Nuova cura per la schizofrenia: un'opportunità per lo studio, il lavoro e la vita personale

Irina Sukhovey editore del sito 7ya.ru

Oggi, a 20 milioni di persone sul pianeta viene diagnosticata la schizofrenia. Secondo le statistiche, ogni decimo di loro si suiciderà e un'altra parte vivrà con conseguenze invalidanti a seguito di un tentativo di suicidio incompiuto. E a causa delle difficoltà nel fare una diagnosi e un trattamento, almeno la metà dei pazienti con schizofrenia non sarà in grado di realizzarsi nella propria professione e nella vita personale, inoltre, richiederà cure per tutta la vita dai propri cari. Ma grazie alla scoperta di nuovi farmaci, speriamo di cambiare la situazione..

Nella coscienza di massa, una persona con schizofrenia è qualcuno con un comportamento inappropriato, ossessivo e persino aggressivo. Un carattere trasandato e selvaggio, meglio starne alla larga. E solo psichiatri e parenti di pazienti con schizofrenia sanno che molto spesso i loro reparti sono silenziosi, ritirati, evitano la società, persone che soffrono del fatto che gli impulsi nervosi nel loro cervello si comportano in modo atipico.

Questo porta a sintomi di schizofrenia, che rientrano in tre categorie.

Positivo: allucinazioni, delusioni, agitazione, pensiero disordinato.

Negativo: mancanza di iniziativa, riluttanza ad agire, apatia, depressione, autoisolamento sociale, mancanza di risposta emotiva.

Cognitivo: disturbi del pensiero, percezione, memoria, attenzione.

Il problema è che la diagnosi di "schizofrenia" secondo ICD-10, così come DSM-V (American Psychiatric Association's Guide to the Diagnosis of Mental Disorders) viene effettuata solo in presenza di un attacco di schizofrenia (allucinazioni, delirio) e si dovrebbero osservare cambiamenti patologici nel comportamento del paziente per sei mesi.

Ma la schizofrenia di solito inizia con sintomi negativi meno evidenti: una persona perde la gioia di vivere, perde la motivazione per studiare o lavorare, smette di uscire di casa, di comunicare con gli altri. Il comportamento cambia gradualmente, di solito tra i 15 ei 30 anni, quando sia gli adolescenti ordinari che i giovani adulti spesso "escludono" emotivamente i membri della famiglia e talvolta si comportano in modo incomprensibile e imprevedibile. Questi sintomi sono simili a quelli della depressione clinica e possono essere difficili da diagnosticare.

Nella migliore delle ipotesi, i propri cari penseranno alla depressione e si rivolgeranno a uno psichiatra, ma questo può provocare proteste da parte di coloro che hanno bisogno di aiuto: i disturbi mentali nel nostro paese sono ancora considerati una vergogna. Nel peggiore dei casi, lasceranno tutto com'è, si adatteranno allo strano comportamento di un membro della famiglia e si rivolgeranno al medico solo durante un episodio psicotico, quando i sintomi positivi della schizofrenia si manifestano chiaramente per primi.

Come viene trattata la schizofrenia oggi

La pratica psichiatrica moderna è tale che la diagnosi e l'inizio del trattamento - molto probabilmente stazionario - possono essere solo dopo manifestazioni prolungate di psicosi. Gli psichiatri affermano che per alleviare un'esacerbazione della schizofrenia e quindi selezionare il farmaco antipsicotico appropriato che ridurrà la probabilità di un nuovo attacco, il paziente deve essere osservato per 2-3 settimane.

Dopo la dimissione dall'ospedale, la dose di mantenimento deve essere assunta a casa. Il compito è ottenere la remissione più lunga possibile (può durare per tutta la vita), poiché lo stato di psicosi non è solo difficile per il paziente e il suo ambiente in sé - ogni episodio di questo tipo riduce le capacità cognitive di una persona.

Fino a poco tempo fa, nel trattamento della schizofrenia, venivano usati farmaci che agivano principalmente sui sintomi positivi: eliminavano deliri, allucinazioni, ossessioni, alleviava l'eccitazione e avevano un effetto sedativo. Gli antipsicotici esistenti hanno fermato con successo gli episodi psicotici, ma non hanno affrontato i sintomi negativi - e sono stati osservati nel 60% dei pazienti con schizofrenia.

Il paziente è rimasto apatico, con desideri e volontà repressi ed emozioni smorzate. Anche con l'aiuto della terapia comportamentale, non era sempre in grado di tornare alla vita normale. Inoltre, gli effetti collaterali degli antipsicotici si sono fatti sentire, tra cui complicazioni cardiovascolari, aumento di peso, resistenza all'insulina, diminuzione della libido e altri. A causa loro, i pazienti spesso interrompevano arbitrariamente il trattamento, provocando una nuova esacerbazione della malattia e posticipando ulteriormente la riabilitazione. Il nuovo ingrediente attivo cariprazina può cambiare questo quadro cupo e l'intera pratica del trattamento della schizofrenia..

Un approccio innovativo al trattamento della schizofrenia

Dagli anni '60, l'azienda farmaceutica ungherese Gedeon Richter è stata autorizzata dal belga Janssen aloperidolo, forse il più famoso degli antipsicotici, che funziona bene in situazioni di psicosi acuta. Allo stesso tempo, gli scienziati di Gedeon Richter stanno studiando quale sia la domanda di farmaci dei medici che non viene soddisfatta e stanno conducendo le proprie ricerche sugli antipsicotici. All'inizio degli anni 2000, la molecola di cariprazina è stata sintetizzata qui.

L'intero complesso di ricerca su una nuova sostanza attiva richiede quasi quindici anni. Agli studi clinici condotti, e ce ne sono stati più di 50, hanno preso parte oltre 11.000 pazienti. E nel 2016, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense approva la cariprazina per il trattamento della schizofrenia e del disturbo bipolare. Ad oggi, più di 200mila pazienti lo stanno assumendo negli Stati Uniti..

Nel 2017, l'Agenzia europea per i medicinali ha approvato l'uso della cariprazina in Europa. A marzo 2019, il medicinale è stato registrato in Russia, ea ottobre è stato incluso nella "Lista dei medicinali vitali ed essenziali per uso medico per il 2020".

Cosa potrebbe cambiare per medici, pazienti e le loro famiglie con un nuovo farmaco per la schizofrenia?

Innanzitutto, il farmaco ha uno spettro d'azione più ampio - colpisce non solo i sintomi positivi (deliri, allucinazioni, pensieri ossessivi, ecc.), Ma anche quelli negativi (ad esempio, apatia, mancanza di iniziativa) - e per questo può migliorare significativamente la qualità della vita paziente, riportalo alla società. Controllare tutti i sintomi della schizofrenia è un'opportunità per tornare al lavoro oa scuola nella più giovane età produttiva. E per i parenti del paziente - per sollevarsi dal peso della responsabilità per il suo destino.

In secondo luogo, la cariprazina ha l'emivita più lunga rispetto ad altri antipsicotici. Ciò significa che l'effetto del farmaco rimarrà, anche se il paziente si dimentica improvvisamente di prenderlo in tempo..

In terzo luogo, il farmaco provoca un numero significativamente inferiore di effetti collaterali ed è più comodo per i pazienti. In particolare, è meno probabile che aumenti il ​​peso e sviluppi la sindrome metabolica, non provoca lo sviluppo del diabete e riduce anche il rischio di complicanze cardiovascolari e disfunzioni sessuali. Inoltre, non riduce, ma piuttosto migliora la funzione cognitiva..

Infine, la cariprazina è l'ottavo sviluppo interno di Gedeon Richter, il più grande produttore farmaceutico dell'Europa centrale e orientale. 1000 dipendenti lavorano qui per creare molecole originali (su 12,6 mila che lavorano nelle divisioni dell'azienda nel mondo). Tutti i 9 siti di produzione - in Ungheria, Russia e altri paesi - sono conformi agli standard GMP. Tutto ciò garantisce l'alta qualità dei medicinali - ora anche per il trattamento della schizofrenia.

Le informazioni sul sito sono solo di riferimento e non sono una raccomandazione per l'autodiagnosi e il trattamento. Per domande mediche, assicurati di consultare un medico.

Schizofrenia: cause, sintomi, diagnosi, prevenzione, trattamento a San Pietroburgo

Schizofrenia: che cos'è?

La schizofrenia ("scissione della mente") è una malattia mentale che si manifesta nella distorsione del pensiero e della percezione. Le persone con questa diagnosi sono costantemente deliranti, sono perseguitate da allucinazioni..

Molto spesso, i primi segni di schizofrenia si verificano in parallelo con disturbi depressivi, una sensazione irragionevole di ansia. Ciò peggiora significativamente le condizioni del paziente, gli fa pensare al suicidio. Secondo le statistiche, uno schizofrenico su dieci tenta il suicidio.

Incapaci di adattarsi alla vita nella società, i pazienti con schizofrenia si trovano spesso al di sotto della soglia di povertà e diventano disabili. Solo psichiatri e parenti stretti possono aiutarli.

Tipi di schizofrenia

  • paranoico. Il sintomo principale della malattia è il delirio. Il paziente sente di essere perseguitato o di essere una persona molto importante. Condivide con gli altri i suoi sentimenti per un pericolo inesistente, alla prima occasione racconta quanto sia grande il suo ruolo nel mondo. I deliri sono spesso accompagnati da allucinazioni uditive. Allo stesso tempo, i problemi con le emozioni e la parola potrebbero non apparire;
  • ebefrenico (disorganizzato). Ci sono disturbi nella sfera emotiva, si osserva un disturbo di tutte le operazioni mentali. I sintomi di questa forma della malattia compaiono all'età di 11-14 anni. Il comportamento dell'adolescente diventa ridicolo e imprevedibile. Da persona socievole e allegra, può trasformarsi in una persona isolata in pochi minuti, mostrando i primi segni di disadattamento;
  • catatonico. I sintomi psicomotori sono pronunciati. Lo schizofrenico soffre di difficoltà a muoversi. La gesticolazione attiva può essere bruscamente sostituita dallo stupore. Allo stesso tempo, le condizioni vicine alla paralisi possono durare per diversi giorni. Alcuni pazienti con schizofrenia catatonica sperimentano persino stati simili al sonno;
  • indifferenziato. La malattia non ha sintomi dominanti, quindi non può essere attribuita a nessuno dei gruppi di cui sopra;
  • residuo. I segni della malattia sono sottili. Domina la perdita di interesse per ciò che accade intorno, mancanza di iniziativa, letargia.
  • semplice. Non ci sono psicosi acute. Qualsiasi attività non suscita neppure il minimo interesse nel paziente. In primo luogo, si osserva uno strano comportamento, quindi la motivazione volitiva scompare;
  • depressione post-schizofrenica. Segue l'esacerbazione. Si manifesta come un disturbo depressivo e lievi sintomi residui che predominano in un particolare paziente.
  • schizofrenia da pelliccia (si verificano attacchi acuti, dopo di che la personalità dello schizofrenico si rompe ancora di più);
  • schizofrenia ricorrente (gli attacchi si verificano di tanto in tanto);
  • schizofrenia a flusso continuo (forma cronica senza bruschi cambiamenti nello stato);
  • schizofrenia lenta.

Dopo aver stabilito quale forma di malattia ha il paziente, lo psichiatra può prevedere come si svilupperà ulteriormente.

Le cause della schizofrenia

Il motivo per cui si manifesta la schizofrenia non è stato completamente stabilito fino ad oggi. I medici sono inclini a credere che la malattia si manifesti sotto l'influenza di fattori esogeni ed endogeni. Il rischio di ammalarsi aumenta anche se a uno dei parenti è stata diagnosticata questa malattia.

  • parto difficile;
  • infezioni intrauterine trasferite dal feto;
  • la nascita di un bambino in primavera e in inverno;
  • condizioni sociali di vita sfavorevoli;
  • abuso sessuale / fisico infantile;
  • alcolismo, tossicodipendenza, dipendenza da droghe allucinogene e stimolanti.

Esiste una versione secondo cui la schizofrenia è causata dal sottosviluppo delle strutture cerebrali: una diminuzione dell'attività del lobo frontale e un aumento significativo dei ventricoli.

Schizofrenia ed ereditarietà

È stato dimostrato che non si eredita la schizofrenia in sé, ma i disturbi che contribuiscono al suo sviluppo. Affinché la malattia possa essere "attivata", è necessaria un'influenza esterna aggiuntiva. Questo si riferisce a droghe, abuso di alcol, picchi ormonali durante la pubertà, età pre-pensionamento e età compresa tra 21 e 31 anni.

Per capire quando è più probabile che un bambino mostri segni di schizofrenia, è necessario scoprire quando l'anomalia si è manifestata in un genitore / nonna / bisnonna. La ripetizione si verifica abbastanza spesso.

Secondo le statistiche, la probabilità di trasmissione di una tendenza alla schizofrenia nel secondo ginocchio è del dieci percento, nel primo - trenta.

Sintomi di malattia mentale

I segni della schizofrenia sono convenzionalmente classificati in negativi e positivi. Il primo include i sintomi che cadono dalla psiche del paziente, cioè agiscono come il nucleo fondamentale del disturbo. Questa è una diminuzione delle qualità volitive, una perdita di interesse per ciò che sta accadendo, frustrazione, apatia, comportamento autistico.

I segni positivi sono quelli che vengono aggiunti in aggiunta e rendono il quadro clinico più luminoso. I medici attribuiscono il loro aspetto a un eccesso di dopamina e ad una maggiore stimolazione dei recettori della dopamina. Ciò include idee deliranti, allucinazioni uditive, problemi con il parlare, pensare, camminare e ossessioni folli..

Descrizione dei sintomi negativi (carenza)

I sintomi negativi caratterizzano una carenza di alcune funzioni mentali. Il paziente perde la connessione emotiva con parenti stretti e amici. È costantemente di cattivo umore. Non è in grado di rallegrarsi di qualcosa, anela.

Allo stesso tempo, la gravità dei disturbi emotivi può essere diversa: dalla lieve malinconia alla profonda depressione. A poco a poco, lo schizofrenico sviluppa note di comportamento autistico. Pensa solo a se stesso, è chiuso alla comunicazione. Se i primi segni di schizofrenia sono nell'adolescenza, è probabile che il bambino smetta di frequentare tutti i club. Andrà in pensione a casa per molto tempo, rifiutandosi di svolgere i suoi doveri quotidiani. La cerchia dei suoi interessi è notevolmente ristretta.

Per quanto riguarda i disturbi volitivi legati ai sintomi negativi, si manifestano sotto forma di ipo o iperbulia, rispettivamente in una diminuzione o in un aumento dell'appetito / libido. Allo stesso tempo, la necessità di dormire e riposare di più scompare..

Molto spesso, gli schizofrenici soffrono di ipobulia. Tutti i loro bisogni fisiologici sono ridotti al minimo. Si rifiutano di mangiare, non vogliono fare la doccia, non prestano attenzione a ciò che indossano, perdono interesse per le relazioni intime.

La deriva è un sintomo della crescente passività dello schizofrenico. È caratterizzato dall'incapacità di prendere decisioni in modo indipendente. Lo schizofrenico obbedisce all'opinione della maggioranza, non esprime mai il suo pensiero. Copia facilmente le azioni degli altri, anche se punibili per legge.

Durante il periodo di predominanza dei sintomi di deriva, anche l'aspetto del paziente cambia. Le sue espressioni facciali diventano inadeguate e spesso non corrispondono alle circostanze prevalenti.

Sintomi positivi della schizofrenia

Nella schizofrenia si verificano allucinazioni uditive. Ciò significa che il paziente sente voci che non esistono..

  • minaccioso (fornire informazioni che intendono uccidere una persona);
  • commentando (spiegando le azioni dello schizofrenico, facendogli varie osservazioni);
  • imperativo (ordinare di fare qualcosa, ad esempio suicidarsi);
  • antagonista (il paziente sente contemporaneamente una voce cattiva e una buona, può ascoltare a lungo mentre litigano tra loro).

La maggior parte degli schizofrenici valuta le allucinazioni come un ostacolo alla vita normale, un'interferenza con il destino dall'esterno, quindi iniziano a resistere attivamente. È da qui che vengono le idee deliranti - giudizi che non possono essere dissuasi..

Per distinguere le delusioni di uno schizofrenico dall'ipocrisia di una persona sana, è necessario capire se le parole del primo sono legate all'esperienza personale. Il delirio non ha mai prove logiche.

  • delusione di influenza (il paziente pensa che qualcuno lo stia costantemente influenzando male, ha paura delle streghe e degli stregoni);
  • delirio delle conseguenze (il paziente è sicuro che qualcuno lo stia seguendo);
  • delirio di gelosia (cercando la prova che una persona cara lo sta tradendo);
  • delirio di grandezza (lo schizofrenico è convinto di essere il miglior rappresentante dell'umanità);
  • delirio di autoaccusa (il paziente pensa che faccia male a tutti, che le persone muoiano proprio per colpa sua);
  • delirio dismorfofobo (il paziente è sicuro di avere un difetto fisico evidente, ad esempio sovrappeso, mentre è molto magro);
  • delirio ipocondriaco (il paziente crede di essere affetto da una malattia mortale dalla quale non può essere curato).

Le ossessioni negli schizofrenici sorgono contro la loro volontà. Quindi, possono passare intere giornate a pensare a cosa succederà se la Terra esploderà, moltiplicando instancabilmente i numeri, pensando alla morte. Apparendo all'improvviso, le ossessioni sono molto sconvolgenti per il paziente, ma non è in grado di dimenticarle.

Un filosofare inutile influisce negativamente anche sulla comunicazione del paziente con le persone che lo circondano. Allo stesso tempo, il paziente non si preoccupa affatto di ciò che l'ascoltatore pensa di lui: è impegnato solo con se stesso.

I disturbi del movimento, noti anche come sintomi positivi, sono movimento attivo o stupore. Sono spesso aggressivi..

  • "Flessibilità della cera" - uno schizofrenico per lungo tempo mantiene con la forza una postura del corpo. Ad esempio, potrebbe sedersi su una sedia con le mani davanti a sé su un tavolo immaginario. In effetti, sono sospesi nell'aria;
  • con uno stordimento. Il paziente è in posizione fetale.

Gli schizofrenici in uno stato di stupore non reagiscono a nulla, non parlano o rispondono alle domande in un sussurro.

Diagnosi di schizofrenia

Non esistono metodi diagnostici specifici per la schizofrenia. Per fare una diagnosi, lo psichiatra ascolta le lamentele del paziente, parla con i suoi parenti, amici e studia la storia medica. L'indagine tiene conto dei criteri prescritti nell'ICD-10 e nel manuale DSM-V.

Criteri diagnostici ICD-10 per la schizofrenia

La schizofrenia dura 6 mesi o più. I suoi segni sono presenti sia a casa che al lavoro. La diagnosi viene effettuata se il paziente è profondamente depresso o presenta gravi danni cerebrali.

  • delirio;
  • esprimere i propri pensieri;
  • allucinazioni di commento uditivo;
  • idee deliranti ridicole.

Per confermare la diagnosi di schizofrenia, il soggetto deve avere almeno 1 di questi segni chiaramente espresso da almeno 1 mese.

  • allucinazioni costanti (non molto pronunciate);
  • improvvisa interruzione dei pensieri;
  • stupore / agitazione;
  • desiderio di solitudine, apatia;
  • rifiuto di qualsiasi tipo di attività, assorbimento nei propri pensieri.

Devono essere presenti 2 o più dati sui sintomi. Anche la loro durata deve essere di almeno un mese..

Criteri del DSM-V per la schizofrenia

Secondo le informazioni specificate nel manuale del DSM-V, i segni della malattia dovrebbero essere osservati per almeno sei mesi. Si riferiscono all'ignorare le regole di igiene, sciatteria.

  • difficoltà a parlare, disturbo del pensiero;
  • idee folli;
  • allucinazioni;
  • catatonia.

Qualsiasi disturbo affettivo dovrebbe essere assente.

Test utilizzati per lo screening degli schizofrenici

  • Luscher. Aiuta a studiare le emozioni del paziente. Vengono utilizzate carte multicolori.
  • MMPI. Le condizioni del paziente vengono valutate su nove scale. Per fare questo, deve rispondere a cinquecento domande..
  • Frasi non finite. Mira a studiare l'atteggiamento dello schizofrenico verso gli altri e verso se stesso.
  • Leary. Progettato per studiare l '"io" reale e ideale. Il paziente seleziona dalle dichiarazioni quelle che, a suo avviso, sono rilevanti per lui.

Trattamento della malattia

Non esiste una cura per la schizofrenia. Il compito principale del medico è raggiungere uno stato di remissione stabile in modo che i segni negativi appaiano il più tardi possibile. A tal fine, lo psicoterapeuta interrompe le riacutizzazioni in un ospedale.

Al ritorno di uno schizofrenico dall'ospedale, i parenti dovrebbero trascorrere molto tempo con lui. La comunicazione è molto importante per questi pazienti. Sono anche aiutati dall'arte terapia, dalla formazione cognitiva.

Per quanto riguarda i farmaci, antipsicotici e antipsicotici vengono utilizzati per la schizofrenia. Aiutano a evitare le ricadute..

Come comportarsi con i parenti di uno schizofrenico

È importante capire che le allucinazioni uditive che perseguitano il paziente sono reali per lui. Non li fa apposta. Pertanto, è inutile convincerlo che ha torto..

In nessun caso dovresti ridere del paziente, insultarlo. Non farà che peggiorare le cose..

Gruppo di rischio

  • con una predisposizione genetica;
  • con anomalie strutturali nei tessuti del cervello, che sono responsabili delle caratteristiche della personalità, delle emozioni, del pensiero;
  • per molto tempo in uno stato di stress, depressione.
  • dopo una malattia infettiva;
  • dopo l'interruzione del farmaco;
  • a seguito di patologie posticipate del sistema cardiovascolare / reni / respiratorio;
  • a causa dello stress.

Perché la schizofrenia è pericolosa

La schizofrenia è una malattia molto pericolosa. La persona sente voci che potrebbero ordinargli di suicidarsi o uccidere qualcuno. Non è sicuro vivere nella stessa casa con uno schizofrenico che ha sintomi vividi. Devi essere costantemente pronto per le sue azioni inappropriate..

Prevenzione della malattia

Poiché c'è ancora polemica su ciò che causa la schizofrenia, è impossibile dire quali misure dovrebbero essere prese per garantire che non si ammali. I coniugi che pianificano un bambino i cui parenti erano malati di schizofrenia dovrebbero essere avvertiti dei possibili problemi di salute del bambino in futuro..

La prevenzione secondaria consiste nella diagnosi tempestiva della schizofrenia e nel suo trattamento competente.