Nevralgia intercostale: sintomi e trattamento, pillole e ricette non convenzionali

PrincipaleNeurologiaNeuralgia Nevralgia intercostale: sintomi e trattamento, pillole e ricette non convenzionali

La nevralgia intercostale è comune tra le persone in età prevalentemente anziana. La causa principale della condizione è associata a una malattia della colonna vertebrale, ma può verificarsi anche per altri motivi. Di per sé, i medici non considerano la condizione pericolosa, tuttavia, il dolore causato compromette notevolmente la qualità della vita del paziente.

Cos'è la nevralgia intercostale?

La malattia ha un altro nome: toracalgia, in cui una persona sperimenta la compressione dei nervi intercostali. Ci sono molte ragioni per la patologia, può essere provocata:

  • lesioni;
  • ipotermia;
  • malattie della colonna vertebrale (scoliosi, osteocondrosi, ernia intervertebrale, spondilosi deformante);
  • infezioni passate (tubercolosi, brucellosi, fuoco di Sant'Antonio);
  • malattie del sistema nervoso (sclerosi multipla, poliradicoloneurite);
  • oncologia dei polmoni e della pleura;
  • allergie;
  • prendere farmaci;
  • avvelenamento con metalli pesanti e altro.

La causa più comune è l'osteocondrosi, che distrugge la cartilagine, con conseguente compressione dei nervi. Un medico esperto può determinare la malattia in base ai reclami del paziente e alla palpazione delle aree intercostali, tuttavia, ci sono sempre casi di errore, e quindi il paziente viene indirizzato alla diagnostica strumentale, che consiste in:

  • elettroneurografia;
  • TC o RM della colonna vertebrale;
  • radiografia;
  • mielografia;
  • discografia contrastante;
  • ECG;
  • Ultrasuoni;
  • analisi generale del sangue e delle urine;
  • analisi del sangue per virus.

Vedere un medico ai primi sintomi aiuterà una persona non solo a curare la nevralgia, ma anche a evitare le conseguenze di altre malattie più gravi che possono essere fatali.

I principali sintomi

A causa della frequente localizzazione del pizzicamento nello sterno, una persona può facilmente confondere un attacco con una malattia del cuore o dello stomaco. Tuttavia, con la nevralgia, la frequenza cardiaca e la pressione rimangono invariate e se una persona beve nitroglicerina, il dolore non scomparirà. La sindrome del dolore può anche comparire nella colonna vertebrale, sotto le scapole o essere l'herpes zoster. Durante un attacco, una persona sente anche:

  • sensazione di formicolio;
  • bruciore;
  • tensione muscolare;
  • perdita di sensibilità nello sterno.

In un attacco la sudorazione aumenta, il dolore si prolunga e si intensifica con tosse e starnuti, una persona è costretta a prendere una certa posizione per ridurne l'intensità.

Metodi per il trattamento della nevralgia intercostale

Le opzioni di trattamento possono includere una combinazione di farmaci che includono diverse pillole per la nevralgia: analgesici, antinfiammatori e miorilassanti. Non meno efficace è l'uso di unguenti, rimedi popolari, fisioterapia. Gli antibiotici per la nevralgia vengono utilizzati solo quando è attaccata un'infezione. In alcuni casi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. Per il trattamento, il medico può prescrivere l'uso di analgesici non steroidei:

  • Ibuprofene;
  • Paracetamolo;
  • Ketoprofene;
  • Diclofenac.

Le pillole per la nevralgia alleviano rapidamente il dolore, ma non sono adatte a persone con problemi digestivi. In questi casi, ai pazienti può essere consigliato di usare: Sedalgin, Panadol, Movalis, Pentalgin, Baralgetas. Se le compresse per la nevralgia intercostale sono inefficaci, al paziente vengono somministrate iniezioni con:

  • Novocaina;
  • Lidocaina;
  • Diclofenac;
  • Idrocortisone.

L'uso del cerotto al pepe aiuta anche ad alleviare il dolore. Gli spasmi alla schiena vengono eliminati con miorilassanti: Clonazepam, Tizanidina, Mydocalm. L'intorpidimento è alleviato con le vitamine del gruppo B. Per calmare il sistema nervoso è utile utilizzare: Melissa, Camomilla, Valeriana. Nel trattamento possono essere applicati: elettroforesi con analgin e novocaina, terapia laser, darsonval, terapia UHF, agopuntura, terapia manuale.

Unguento per la nevralgia

Gli unguenti per la toracalgia sono inclusi nella terapia complessa obbligatoria. Farmaci per la nevralgia intercostale calda, alleviano il dolore, alleviano l'infiammazione. Il medico può prescrivere uno dei tanti efficaci:

  1. Voltaren. Il principio attivo nella composizione è il diclofenac, allevia il dolore e l'infiammazione. Il farmaco viene utilizzato fino a 4 volte al giorno, l'effetto migliore è con l'assunzione di compresse antinfiammatorie non steroidee.
  2. Viprosal. Il farmaco si basa su veleno di vipera, trementina, canfora. L'unguento riscalda, allevia il dolore, migliora la circolazione sanguigna, ripristina le terminazioni nervose.
  3. Apisatron. Il preparato contiene veleno d'api, che migliora la circolazione sanguigna, allevia il dolore. L'unguento può bruciare la pelle, questo effetto è considerato normale.
  4. Finalgon. L'unguento è costituito da alcool butossietilico e vanillinonamide, che contribuiscono all'effetto antinfiammatorio e analgesico.
  5. Miaton. Il farmaco contiene ingredienti a base di erbe che riducono il rischio di reazioni allergiche. L'unguento ha un effetto anestetico e riscaldante.
  6. Unguento alla trementina. A causa della trementina contenuta, la preparazione ha un odore corrispondente. Tuttavia, il rimedio è abbastanza efficace, quindi la maggior parte dei pazienti non attribuisce importanza all'odore..
  7. Menovazina. Il prodotto è costituito da procaina, benzocaina, mentolo. Ha un effetto rinfrescante e analgesico.
  8. Ketonal. Il principio attivo è il ketoprofene. L'unguento ha un forte effetto, è usato come agente analgesico e antinfiammatorio non più di 2 volte al giorno.

Massaggio e terapia fisica

Oltre a unguenti e compresse, per la nevralgia vengono utilizzati il ​​massaggio classico, la digitopressione e la coppettazione. Lo scopo delle procedure è alleviare il dolore, che si verifica rilassando i muscoli. Dopo la normalizzazione della circolazione sanguigna, l'edema del paziente scompare, l'infiammazione e il dolore vengono eliminati. Le indicazioni per il massaggio sono un dolore moderato negli spasmi o nelle malattie della colonna vertebrale. Le controindicazioni sono:

  • attacchi di forte dolore;
  • infiammazione nel corpo;
  • infezioni batteriche;
  • oncologia e tumori benigni;
  • malattie della pelle, in particolare purulente;
  • danni alle costole e alla colonna vertebrale.

Prima della nomina di un massaggio, una persona viene inviata per una serie di test e uno specialista deve anche controllare la pressione e le condizioni generali del paziente prima della sessione. Indipendentemente dalla posizione del dolore, il massaggiatore agisce sulla schiena e sullo sterno. Le procedure devono essere eseguite quotidianamente per 10 giorni per 20 minuti. Per la massima efficienza, è necessario rispettare alcune regole:

  1. Prima della seduta è vietato assumere antidolorifici per la nevralgia. Questo è pericoloso perché lo specialista può influenzare fortemente le aree danneggiate, che la persona non sentirà, peggiorando così la condizione.
  2. La procedura viene eseguita prima o 1-1,5 ore dopo un pasto. Una persona giace a pancia in giù, uno stomaco pieno non avrà il miglior effetto sulla digestione.
  3. Prima della seduta, in caso di utilizzo domiciliare, l'ambiente è ventilato. Alla persona deve essere fornita una superficie dura o una sedia stabile con schienale, perché alcuni pazienti trovano problematico sdraiarsi.
  4. Il massaggio inizia con movimenti delicati su una parte sana del corpo. L'intensità dell'impatto viene aumentata gradualmente, l'area interessata viene trattata con molta attenzione.
  5. Alla fine della seduta non si alzano subito e non escono al freddo. Il paziente rimane in posizione supina per almeno 5 minuti.

La terapia fisica non è meno utile per la nevralgia, migliora la circolazione sanguigna, elimina gli spasmi e rilascia le terminazioni nervose pizzicate. Le classi sono controindicate per ernie, gravi curvature della colonna vertebrale, periodi di esacerbazioni, traumi e altre gravi malattie. Una serie di esercizi viene selezionata da un medico o da un istruttore esperto in base alle capacità del paziente. Prima delle lezioni, si consiglia di seguire corsi di massaggio.

  1. Inclinazioni del corpo in diverse direzioni, è possibile con le braccia tese.
  2. Squat con la schiena dritta, possibile con supporto.
  3. Piegamenti in avanti e movimenti circolari del bacino mentre si è seduti su un fitball.
  4. Posizionare le braccia piegate ai gomiti dietro le spalle è necessario per allungare i muscoli pettorali.
  5. Gira il corpo in direzioni diverse dalla posizione del ginocchio-gomito.

Puoi fare esercizi di yoga, ma solo in completa assenza di dolore. Meglio dopo una terapia fisica di successo. Nello yoga è importante una corretta respirazione, in caso di malattia si dimostra di respirare con lo stomaco, quindi vanno scelti esercizi quelli che possono essere eseguiti con tale respirazione.

Quando è necessario un intervento chirurgico?

In casi estremi, o se i farmaci per la nevralgia non sono efficaci, il paziente viene operato, è indicato per ernie dei dischi intervertebrali, neoplasie di diversa natura, osteocondrosi progressiva, accompagnata dallo sviluppo di processi distruttivi nella colonna vertebrale e altre malattie della colonna vertebrale. La procedura può essere eseguita nella forma:

  1. Foraminotomia, che comporta l'allargamento del canale attraverso il quale passa il nervo danneggiato.
  2. Cifoplastica, volta a riparare le fratture da compressione che causano intrappolamento dei nervi.
  3. Laminectomia, che comporta la rimozione parziale di una vertebra che esercita pressione sul nervo.

Trattamento della nevralgia a casa

Se il paziente è sottoposto a trattamento a casa, gli dovrebbe essere fornito il riposo a letto, è auspicabile rendere la superficie dura. Puoi alleviare un attacco doloroso con il calore secco, per il quale vengono utilizzati un oggetto di lana e una piastra elettrica. Si possono usare cerotti di senape, vengono applicati sul retro, evitando la linea della colonna vertebrale. Per non aggravare la situazione, durante il trattamento si evitano sforzi fisici, stress e consumo di alcol. Durante il periodo di remissione, è utile:

  • fare bagni con l'aggiunta di radon e idrogeno solforato;
  • da trattare con fango;
  • massaggio;
  • eseguire ginnastica speciale, nuotare;
  • fare applicazioni di paraffina.

È utile fare impacchi per l'area interessata con i seguenti ingredienti:

  1. Iodio e glicerina. Le sostanze vengono miscelate in quantità uguali, applicate sulla zona malata (esclusa la colonna vertebrale), coperte con una benda stretta e isolate. Questa miscela viene applicata a giorni alterni, il numero di sessioni è 15.
  2. Cipolle e patate. Le verdure grattugiate su una grattugia grossa vengono applicate sulla pelle e mantenute fino a completa asciugatura.
  3. Valeriana. Il tessuto viene inumidito nell'infusione e applicato sul punto dolente. Il piano è fissato con polietilene e coibentato. Dopo alcune ore, l'impacco viene rimosso, se brucia, viene rimosso immediatamente.
  4. Foglie di geranio. Le piante vengono poste dalla parte sbagliata e avvolte in un panno, dopo 2 ore le foglie vengono cambiate in fresche.
  5. Foglie di bardana. L'impacco di bardana isolato viene lasciato durante la notte.
  6. Tintura di gemme di betulla. Una manciata di reni viene immersa in 2 bicchieri di alcol e lasciata per 10 giorni in un luogo buio, scuotendo periodicamente la composizione. Il medicinale risultante viene strofinato sulla pelle prima di coricarsi e isolato.
  7. Rafano e succo di ravanello. Ha buone proprietà riscaldanti e aiuta ad alleviare il dolore, ma un uso frequente può causare irritazione..
  8. Infuso del bodyagi. La sostanza viene diluita con la vodka e conservata per diverse settimane. Il medicinale risultante viene applicato prima di coricarsi..

È utile utilizzare bagni con infuso di salvia, decotto di pioppo e corteccia di pioppo, una miscela di latte, miele, lavanda o olio di eucalipto nella quantità di 5 gocce. La durata del ricovero è di 15 minuti, l'acqua non è a temperatura, i pazienti con patologie cardiache e gli anziani devono essere consultati prima di utilizzare i bagni terapeutici. Durante e dopo il trattamento, è importante evitare lo stress, assumere vitamine, condurre uno stile di vita sano, sedersi meno e trovarsi in posizioni scomode, indossare un corsetto.

Conclusione

Nonostante il fatto che i medici non attribuiscano la nevralgia a condizioni pericolose, non va via da sola e richiede un trattamento, poiché interferisce con la vita normale del paziente e può causare alcune complicazioni. È altrettanto importante differenziare la patologia dalle altre in una clinica per scegliere la terapia giusta, nonché trovare ed eliminare le vere cause. È possibile assumere pillole per la nevralgia, comprese ricette di medicina alternativa, solo dopo un consulto medico.

Ambulanza: alleviare i sintomi e curare la nevralgia intercostale con pillole e iniezioni

La nevralgia intercostale è una sindrome dolorosa acuta al petto che si verifica a seguito della compressione dei nervi intercostali ed è, di regola, una conseguenza dell'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica.

Le sensazioni dolorose sono spesso estremamente pronunciate e interrompono l'attività quotidiana, pertanto richiedono un trattamento adeguato.

In questo articolo prenderemo in considerazione i principali sintomi della nevralgia intercostale e del trattamento farmacologico della malattia: quali pillole bere, quali iniezioni iniettare, come anestetizzare la zona interessata.

Segni della malattia

Le sensazioni di dolore con nevralgia intercostale possono verificarsi improvvisamente o essere provocate girando il corpo, piegandosi di lato e persino respirando profondamente.

Caratterizzato da dolore acuto che si diffonde lungo gli spazi intercostali. L'intensità del dolore a volte è così alta da far congelare una persona e non si muove per attendere l'attacco, poiché qualsiasi movimento aumenta il disagio.

Il dolore può verificarsi in qualsiasi parte del torace. Spesso, l'epicentro del dolore si trova dietro lo sterno e nella parte sinistra del torace, il che a volte è fuorviante e porta a una falsa conclusione sulla presenza di malattie cardiache (leggi come distinguerlo qui). Nella nevralgia dei nervi intercostali inferiori, la sindrome del dolore può simulare la colica renale o epatica e imitare altri disturbi addominali.

La principale differenza tra la nevralgia intercostale e altri tipi di dolore toracico è il dolore degli spazi intercostali quando vengono premuti con le dita..

In assenza di un esame qualificato, la nevralgia intercostale può essere scambiata per un'altra malattia. Per questo motivo, se provi dolore al petto, non puoi auto-medicare. Per diagnosticare e prescrivere un trattamento adeguato per la nevralgia intercostale, è necessario consultare un medico.

Quando è necessario l'uso dei medicinali?

Il dolore con nevralgia intercostale può essere parossistico e di bassa intensità. In questi casi, spesso vanno via da soli o richiedono solo un trattamento locale (unguenti, massaggi).

Nella maggior parte dei casi, la nevralgia è caratterizzata da un'elevata intensità di dolore, che interrompe il normale ritmo della vita. A volte il dolore è così grave che una persona non può alzarsi dal letto. In una tale situazione, per ripristinare il solito ritmo di vita, la terapia farmacologica è giustificata..

Come trattare: i nomi dei farmaci e il loro effetto

Per il trattamento della nevralgia intercostale vengono utilizzati diversi gruppi di farmaci con diversi meccanismi di azione. Questi medicinali includono:

  • analgesici e farmaci antinfiammatori;
  • miorilassanti;
  • complessi vitaminici;
  • agenti neuroprotettivi;
  • sedativi.

Antidolorifici e antinfiammatori

Scopriamo cosa puoi bere con nevralgia e dolore intercostali. I principali farmaci per il trattamento della nevralgia intercostale sono i farmaci del gruppo dei FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei).

Questi includono medicinali contenenti i seguenti ingredienti attivi:

  • diclofenac (Voltaren);
  • ibuprofene (Nurofen);
  • ketoprofene (chetonal);
  • ketorolac (chetoni).

Questi medicinali hanno un effetto analgesico pronunciato e alleviano l'infiammazione dalle radici dei nervi intercostali..

Il corso del trattamento di solito non supera i 5 giorni. Queste limitazioni sono dovute al fatto che questi farmaci sono irritanti per la mucosa gastrica. Per questo motivo il loro uso è vietato in presenza di ulcera peptica o gastrite erosiva..

I FANS di nuova generazione sono più delicati per la mucosa del tratto gastrointestinale:

  • celecoxib (Celebrex);
  • meloxicam (Movalis);
  • lornoxicam (Xefocam);
  • nimesulide (Nise).

Rilassanti muscolari

La sindrome del dolore con nevralgia si verifica non solo a causa di danni ai nervi, ma anche a causa di spasmi muscolari. Un nervo intercostale irritato invia impulsi nervosi eccessivi ai muscoli, provocando una contrazione dolorosa.

Per alleviare l'eccessiva tensione muscolare, vengono utilizzati i farmaci del gruppo dei miorilassanti. Questi includono:

  • tizanidina (Sirdalud);
  • tolperisone (Midocalm).

Questi farmaci agiscono sui recettori situati nel midollo spinale e interrompono temporaneamente la trasmissione nervosa ai muscoli, il che porta al loro rilassamento e sollievo dal dolore..

I miorilassanti vengono solitamente prescritti in un ciclo di non più di due settimane. L'assunzione di questo gruppo di farmaci è controindicata in caso di ridotta funzionalità epatica e renale, nonché intolleranza al lattosio.

Inoltre, i miorilassanti provocano sonnolenza. Per questo motivo, durante l'assunzione di questi farmaci, non devi metterti al volante e lavorare con meccanismi in movimento..

Agenti neuroprotettivi

Il gruppo di neuroprotettori comprende i seguenti farmaci:

  • Actovegin;
  • Ottolipene;
  • Mexidol.
Migliorano i processi metabolici nella fibra nervosa, ma hanno un effetto cumulativo. Il risultato del loro utilizzo di solito si verifica non prima di 2 settimane dall'inizio dell'assunzione.

Di norma, non sono inclusi nel corso del trattamento per la sindrome del dolore acuto, ma vengono presi dopo il completamento del trattamento principale e il dolore acuto si attenua. I farmaci sono controindicati in caso di intolleranza individuale.

Sedativi

Questo gruppo di medicinali non è il principale per il trattamento della nevralgia. Ma in alcuni casi, l'uso di sedativi è giustificato..

Le persone con un tipo instabile di sistema nervoso tendono a sovrastimare la sindrome del dolore a causa della sua gravità, spesso credono che la nevralgia intercostale sia pericolosa per la vita.

Inoltre, come accennato in precedenza, i dolori al petto suggeriscono spesso una patologia del cuore, che porta all'emergere di paure infondate per la loro salute. In questi casi, vengono prescritti sedativi (sedativi) per alleviare la tensione nervosa..

Allora, cosa puoi bere con la nevralgia intercostale per calmare i nervi. Puoi usare qualsiasi medicinale abituale, ad esempio valeriana, glicina o erba madre. Esistono anche preparati a base di erbe combinati:

  • Novo-Passit;
  • Persen.

Questi fondi sono controindicati solo in presenza di intolleranza individuale..

Antibiotici

Gli antibiotici sono farmaci ad azione antibatterica e sono prescritti per varie infezioni: polmonite, bronchite, pielonefrite.

Gli antibiotici non vengono utilizzati nel trattamento della nevralgia intercostale perché il danno ai nervi è causato da un danno, non da un'infezione batterica. Ciò significa che gli antibiotici non hanno alcun punto di applicazione per questa sindrome del dolore..

Quali vitamine assumere?

Per il trattamento della nevralgia intercostale vengono utilizzate vitamine del gruppo B:

  • B1 - tiamina;
  • B6 - piridossina;
  • B12 - cianocobalamina.

Le vitamine del gruppo B sono coinvolte nei processi metabolici della fibra nervosa. Pertanto, in caso di nevralgia, accompagnata da danni alla fibra nervosa, è necessaria la loro assunzione aggiuntiva nel corpo..

Le vitamine del gruppo B non hanno il loro effetto analgesico, ma accelerano la guarigione dei nervi intercostali, eliminando così indirettamente il dolore. Per ripristinare l'integrità dei nervi, è necessario un ciclo di trattamento. Di solito il periodo di ammissione è di almeno 1 mese.

Per facilità d'uso, ci sono preparati combinati contenenti tiamina, piridossina e cianocobalamina in una compressa:

  • Milgamma;
  • Kombilipen;
  • Neuromultivite.

Le vitamine del gruppo B sono controindicate in caso di malattie oncologiche e in presenza di reazioni allergiche durante l'assunzione.

Vengono somministrate iniezioni?

Per il trattamento della nevralgia intercostale, esistono diversi gruppi di farmaci iniettabili:

  • FANS (Diclofenac, Ketonal, Movalis, ecc.);
  • miorilassanti (Midocalm);
  • Vitamine del gruppo B (Milgamma, Kombilipen).

Con lo sviluppo della sindrome del dolore grave che interrompe l'attività quotidiana, il trattamento inizia con farmaci iniettabili per un ciclo fino a 10 giorni. Dopo aver completato il ciclo di iniezioni, passano a prendere le stesse preparazioni in compresse.

Cos'altro puoi iniettare con la nevralgia intercostale? In assenza dell'effetto dei FANS, le iniezioni intramuscolari di farmaci a lunga durata d'azione del gruppo dei glucocorticosteroidi vengono utilizzate per eliminare l'infiammazione e la sindrome del dolore:

  • Diprospan;
  • Kenolog.

Questi farmaci hanno un effetto rapido della durata di circa quattro settimane. L'introduzione di questi farmaci è sconsigliata per l'ulcera peptica, poiché irritano la mucosa gastrica, nonché per il diabete mellito a causa della possibilità di un aumento dei livelli di glucosio nel sangue.

Se è necessario eliminare rapidamente il dolore nella nevralgia, è possibile eseguire il blocco dei nervi intercostali. Per la sua implementazione vengono utilizzate soluzioni di anestetici locali (novocaina, lidocaina, ecc.), A volte in combinazione con glucocorticosteroidi (idrocortisone).

Ora sai quali farmaci - pillole e iniezioni - vengono usati per trattare la nevralgia intercostale (parte del torace), quali sono i nomi dei farmaci, quale corso prenderli.

La nevralgia intercostale, nonostante la gravità dei sintomi, non è una condizione pericolosa per la vita e si risolve rapidamente con una terapia avviata tempestivamente e correttamente selezionata.

Tuttavia, i sintomi di questa patologia possono essere camuffati da un'altra malattia, quindi, per fare una diagnosi e scegliere la terapia, è necessario consultare un medico.

FANS per la nevralgia intercostale

La nevralgia intercostale è una patologia consistente in grave irritazione e / o compressione dei nervi intercostali. In termini di forza del dolore e straziante, questa è la più spiacevole delle malattie che esistono oggi. Il dolore toracico che si verifica con la nevralgia intercostale viene spesso scambiato per segni di malattie cardiache. Nell'ospedale Yusupov, i medici eseguono la diagnostica differenziale delle malattie utilizzando metodi di ricerca moderni. Professori e medici della massima categoria in una riunione del Consiglio di esperti discutono i risultati di un esame completo di un paziente con dolore toracico, stabiliscono una diagnosi accurata e prescrivono un trattamento efficace.

I medici della clinica di neurologia utilizzano FANS di ultima generazione registrati nella Federazione Russa per il trattamento della nevralgia intercostale. Hanno un effetto analgesico pronunciato e hanno uno spettro minimo di effetti collaterali. Gli specialisti della clinica, i terapisti della riabilitazione, rilasciano le procedure di fisioterapia ai pazienti, conducono un corso di terapia laser e agopuntura.

Cause della malattia

Le cause della nevralgia del nervo intercostale sono varie:

  • lesione traumatica;
  • tossine esterne (metalli pesanti, alcuni medicinali, tossine batteriche);
  • intossicazione interna associata a malattie di vari organi;
  • malattie del sistema nervoso (poliradicoloneurite, sclerosi multipla);
  • allergia;
  • diminuzione dell'immunità;
  • infezioni (fuoco di Sant'Antonio);
  • compressione dei tronchi nervosi nei canali osteo-legamentosi e muscolo-scheletrici;
  • patologia spinale (osteocondrosi, costole accessorie, spondilosi deformante, ernia del disco).

La nevralgia intercostale può verificarsi quando i nervi sono compressi da tumori, tessuti alterati dalla cicatrice. L'abuso di bevande alcoliche, il diabete mellito, i disordini metabolici delle vitamine del gruppo B, che si nota nell'ulcera gastrica e nell'ulcera duodenale, nell'epatite, nella gastrite, nella colite, accompagnati da disturbi metabolici nel tessuto nervoso, sono di notevole importanza. Le malattie cardiovascolari (reumatismi, ipertensione arteriosa, aterosclerosi) e l'anemia (anemia) portano alla comparsa di nevralgia intercostale a causa dell'insufficiente apporto di ossigeno ai tronchi nervosi..

La nevralgia intercostale si verifica con la seguente patologia:

  • cambiamenti nella colonna vertebrale nelle donne in menopausa a causa di uno squilibrio ormonale;
  • malattie endocrine (tireotossicosi, malattie delle ghiandole surrenali);
  • uso a lungo termine di ormoni corticosteroidi;
  • altre malattie accompagnate da perdita ossea (osteoporosi).

Ci sono molte ragioni che portano alla nevralgia intercostale. Se avverti dolore al petto, non auto-medicare. Ciò minaccia lo sviluppo di gravi complicazioni. Se compaiono sintomi di nevralgia intercostale, dovresti cercare aiuto medico dai medici dell'ospedale Yusupov.

Opinione di un esperto

Neurologo

La nevralgia intercostale è una causa comune di dolore al petto. Il trattamento per la malattia si verifica nel 20-30% di tutti i casi. Nel 70-80%, la disabilità temporanea si verifica a causa di una marcata limitazione della mobilità e dell'incapacità di eseguire azioni abituali. La nevralgia intercostale viene spesso scambiata per sintomi di altre condizioni patologiche. Questa è la difficoltà nella diagnosi delle lesioni dei nervi intercostali. La sindrome del dolore tende ad aumentare senza un trattamento corretto..

I neurologi dell'ospedale Yusupov sono impegnati nella diagnosi e nel trattamento della nevralgia intercostale. In un ospedale vengono eseguite sia la terapia programmata che quella di emergenza. Per identificare la malattia e la sua diagnosi differenziale, vengono utilizzati TC, ECG. L'ambito della ricerca viene ampliato se necessario. La terapia viene selezionata individualmente per ogni paziente. In questo modo, è possibile arrestare rapidamente ed efficacemente i sintomi acuti. Anche i medici dell'ospedale Yusupov stanno elaborando un piano per prevenire la ricaduta della malattia. Gli istruttori di terapia fisica, insieme al paziente, elaborano gli esercizi necessari per rafforzare il corsetto muscolare della schiena. Un approccio integrato consente di ottenere risultati positivi in ​​un breve periodo di tempo.

Sintomi

Con la nevralgia, possono esserci cambiamenti nella funzione e nella struttura dei nervi intercostali. Tuttavia, solo i disturbi nelle fibre nervose periferiche non possono spiegare gli attacchi di dolore. Possono apparire senza ulteriore impatto. Nella formazione di un attacco di dolore, prendono parte le formazioni del sistema nervoso centrale, che controllano il flusso degli impulsi dai tronchi dei nervi periferici. Durante l'encefalografia, i medici dell'ospedale Yusupov rivelano caratteristici "scoppi" di attività elettrica nel cervello in pazienti con nevralgia intercostale.

I pazienti sono preoccupati per il dolore lungo i nervi intercostali di natura costante. A volte sono parossistici peggiori, soprattutto con tosse e movimento. Il dolore è accompagnato da formicolio, bruciore, intorpidimento. Con la nevralgia intercostale, il dolore è molto spesso osservato, che aumenta con l'espirazione e l'inalazione. Durante un attacco di dolore acuto, respirare diventa così doloroso che il respiro sembra "intercettare". Nel processo di inspirazione, la minima espansione del torace risponde con un dolore acuto. I muscoli della schiena sono molto tesi. Quando si palpano gli spazi intercostali, si avverte dolore, la loro sensibilità è notevolmente aumentata.

Il dolore al petto può essere causato da un'ampia varietà di motivi. I medici dell'ospedale Yusupov eseguono la diagnostica differenziale della sindrome da combattimento nella nevralgia intercostale con dolore in altre malattie. Con l'angina pectoris, il dolore si manifesta rapidamente e scompare entro 3-5 minuti. Si trova dietro lo sterno, nella regione del cuore, e può estendersi al braccio sinistro, alla spalla, alla scapola e al collo. Il paziente ha paura della morte al momento dell'attacco, appare il sudore freddo.

Il quadro clinico dell'infarto miocardico acuto è simile alle manifestazioni dell'angina pectoris, ma i dolori caratteristici persistono molto più a lungo e sono più difficili da alleviare. Le condizioni del paziente con infarto miocardico sono molto più difficili. Potrebbe verificarsi un calo della pressione sanguigna, attività cardiaca, nausea, vomito. A volte il dolore nella nevralgia intercostale è dato alla parte bassa della schiena. Quindi la malattia può essere confusa con il dolore ai reni..

I medici dell'ospedale Yusupov stabiliscono la vera causa del dolore toracico utilizzando metodi diagnostici moderni: tomografia computerizzata a raggi X e risonanza magnetica, elettrocardiografia. Consentono di identificare neoplasie, segni infiammatori, vascolari e altri segni di danni al midollo spinale e al cervello, alla colonna vertebrale e agli organi interni.

Urgente attenzione

Con la nevralgia intercostale, i medici dell'ospedale Yusupov prescrivono l'immobilizzazione ai pazienti (riposare su un letto duro con uno scudo di legno sotto il materasso). Il calore leggero e secco aiuta: cerotti di senape, una piastra elettrica riscaldante, sabbia riscaldata in sacchetti, cerotto al pepe nei luoghi dolorosi. Successivamente, si consiglia ai pazienti di evitare piegamenti e torsioni del corpo, sedute prolungate, movimenti improvvisi e sollevamento pesi. Indossare un corsetto funziona bene per diversi giorni.

I FANS sono usati per alleviare il dolore:

  • amidopirina 0,25-0,5 g;
  • acido acetilsalicilico 0,5-1 g;
  • Soluzione al 50% di analgin 1 ml per via intramuscolare o 0,5 g di compresse all'interno;
  • ibuprofene 0,2-0,4 g;
  • indometacina 0,025 g ciascuno;
  • reopirina 5 ml per via intramuscolare o 1 compressa per bocca;
  • voltaren 0,025 g;
  • baralgin 1 compressa all'interno o 5 ml per via intramuscolare.

Il miglior FANS per la nevralgia intercostale è flexen (ketoprofene). Il farmaco viene utilizzato con un alto rischio di complicanze dagli organi del tratto gastrointestinale. I neurologi prescrivono anche i seguenti FANS per la nevralgia del nervo intercostale: nimid, ketoprofen, diclofenac, celebrex, piroxicam. Il medico prescrive questi farmaci antinfiammatori non steroidei separatamente o in diverse combinazioni..

Ketorolac (ketanov, ketanol, toradol) ha un pronunciato effetto analgesico. Zaldiar è un farmaco contenente una combinazione di tramadolo e paracetamolo (paracetamolo). È usato per la sindrome del dolore di intensità moderata e grave di varie eziologie. I FANS che i medici usano per la nevralgia intercostale includono il ketoprofene (ketonal, flamax, oki, flexen). Dal gruppo degli oxicam, il lornoxicam (xefocam) di Takeda ha un buon effetto analgesico. Il meloxicam (Movalis) ha un effetto analgesico leggermente più piccolo, ma piuttosto pronunciato.

Gli irritanti locali (cerotti di senape, cerotti al pepe, sfregamento di analgesici) riducono il dolore. Per alleviare il dolore nella nevralgia intercostale, vengono utilizzati metodi di trattamento fisioterapici: magnetoterapia, correnti pulsate, elettroforesi ed ultrasuoni con FANS. Gli specialisti della clinica di riabilitazione utilizzano la chinesiterapia e vari tipi di massaggio.

Trattamento completo

I FANS per la nevralgia intercostale riducono il dolore e l'infiammazione. I pazienti sono anche trattati con vitamine del gruppo B (B1, NEL6, NEL12), viene prescritto il farmaco combinato milgamma. Per alleviare lo spasmo muscolare, vengono utilizzati miorilassanti:

  • tizanidina;
  • sirdalud;
  • baclofen;
  • clonazepam.

Vengono utilizzati farmaci combinati, tra cui un analgesico e un miorilassante (myalgin). Se necessario, i sedativi vengono prescritti ai pazienti. Con un forte dolore, i neurologi eseguono il blocco dei nervi intercostali con soluzioni di novocaina, lidocaina. Con un lungo decorso della malattia, vengono utilizzati ormoni glucocorticosteroidi (prednisolone, idrocortisone). Vengono utilizzate anche applicazioni con Dimexide.

Unguenti a base di veleno d'api (apizartron) e creme, gel e unguenti con FANS sono usati come farmaci esterni per la nevralgia intercostale. Al fine di prevenire il passaggio della malattia a una forma cronica con frequenti esacerbazioni, si raccomanda ai pazienti di escludere o ridurre significativamente l'effetto di fattori dannosi (attività fisica intensa, abuso di alcol, sovraccarico psico-emotivo).

La nevralgia intercostale può essere provocata da molte malattie. La sindrome del dolore auto-alleviante può portare a un'ulteriore progressione della malattia. Per determinare la causa della nevralgia intercostale e ricevere una terapia adeguata, fissare un appuntamento con un neurologo chiamando l'ospedale Yusupov.

Trattamento della nevralgia intercostale: dalla medicina classica agli approcci non tradizionali

Dolore ricorrente al cuore e alla parte bassa della schiena, mancanza di respiro, incapacità di respirare profondamente: tutto questo viene spesso scambiato per manifestazioni di una grave malattia cardiaca o polmonare. Temendo una diagnosi terribile, la persona malata non ha il coraggio di andare dal medico, continua a sopportare il dolore e rifiuta il solito modo di vivere. Nel frattempo, i sintomi possono indicare nevralgia intercostale. Questa patologia è considerata rapidamente curabile, ma non dovresti portarla a uno stadio avanzato..

Nevralgia intercostale: quando il dolore impedisce una vita normale

La nevralgia è una condizione dolorosa che si avverte nell'area di un nervo. Di conseguenza, la nevralgia intercostale si manifesta con dolore nell'area del nervo intercostale. Per capire la causa del dolore, ricorda l'anatomia.

In totale, una persona ha 12 paia di nervi intercostali, sono un'estensione dei nervi toracici, che escono attraverso il forame intervertebrale dal canale spinale. Questi nervi corrono lungo ogni spazio intercostale sui lati destro e sinistro del torace. Le coppie inferiori raggiungono la parete addominale anteriore, quindi con la nevralgia, il dolore può essere sentito non solo nel petto, ma anche nell'addome. I medici spesso considerano il dolore delle coppie superiori come una conseguenza di malattie cardiache o polmonari, quelle inferiori - un segno di patologie dello stomaco, del fegato, del pancreas.

I nervi intercostali sono composti da fibre sensoriali, motorie e autonome. Se le fibre sensibili sono danneggiate, la vittima è preoccupata per il dolore, se il motore - mancanza di respiro, se vegetativo - c'è una maggiore sudorazione nella zona del torace.

Il dolore nella nevralgia intercostale è forte, "lancinante", in termini di intensità è paragonabile al dolore nell'infarto del miocardio, nella pleurite, nella pancreatite, nell'ulcera peptica. Tuttavia, con la nevralgia, puoi sentire il punto dolente alla palpazione, il che è impossibile con un infarto e una pleurite. La nitroglicerina, che fa fronte a un infarto, sarà impotente. Inoltre, con la nevralgia intercostale, il dolore potrebbe non scomparire per ore o addirittura giorni..

Questa malattia è più spesso preoccupata per le persone di mezza età e gli anziani e praticamente non si verifica nei bambini.

Cause della malattia

Consideriamo i motivi principali che possono causare la nevralgia intercostale:

  • Osteocondrosi. Con questa malattia, il tessuto cartilagineo tra le vertebre viene distrutto, il nervo proveniente dalla colonna vertebrale lungo gli spazi intercostali viene pizzicato, che diventa fonte di dolore.
  • Raffreddore, ipotermia.
  • Indossare biancheria intima attillata (donne). Reggiseni stretti con ferretto che premono forte sul corpo possono comprimere meccanicamente i nervi, danneggiandoli. Soprattutto spesso questo problema preoccupa ragazze e donne magre: a causa della mancanza di grasso sottocutaneo, i nervi si trovano molto vicino alla pelle.
  • Virus dell'herpes (Herpes zoster, fuoco di Sant'Antonio). La malattia è accompagnata da un'eruzione cutanea al petto, sulla schiena. Bolle e croste scompaiono dopo un paio di settimane, ma il dolore non scompare per mesi e senza trattamento - per anni. Questa forma di nevralgia è chiamata posterpetica ed è più comune negli anziani e in quelli con un sistema immunitario indebolito..
  • Attività fisica atipicamente elevata.
  • Fatica.

Inoltre, la nevralgia intercostale può verificarsi a causa di cambiamenti legati all'età e alcune malattie: diabete mellito, malattie del tratto gastrointestinale, tumori del midollo spinale toracico e altri..

Sintomi e segni clinici della nevralgia intercostale

Il sintomo principale della malattia, come abbiamo notato in precedenza, è il dolore. Può essere acuto, dolorante, bruciante, temporaneo o permanente. Le sensazioni dolorose aumentano notevolmente durante l'attività fisica, e questo non significa fare sport o portare pesi. Starnuti, urla, rotazione del busto, cambiamento della posizione del corpo: tutto ciò può causare un attacco di dolore lancinante.

Nel tempo, il dolore scomparirà mentre la radice del nervo morirà. Di conseguenza, il paziente si sentirà meglio e crederà erroneamente che il disturbo sia andato di pari passo con il sintomo del dolore. Tuttavia, questo miglioramento è ingannevole, simile alla calma prima della tempesta. Molto presto le condizioni della persona cambieranno: ci sarà pesantezza al petto, la respirazione diventerà superficiale, sarà impossibile inspirare profondamente, la parte bassa della schiena farà un dolore insopportabile. La malattia assumerà una forma trascurata e sarà molto più difficile curarla..

Insieme alla sindrome del dolore, si distinguono altri sintomi spiacevoli della nevralgia intercostale: contrazioni muscolari involontarie periodiche e spasmi - convulsioni. Inoltre, il paziente può arrossare o perdere sensibilità (intorpidire) la pelle vicino al punto dolente.

Con la nevralgia intercostale, il paziente assume inconsciamente una postura antalgica - inclina leggermente il corpo verso il lato "sano" e quindi cerca di muoversi, mantenendo l'equilibrio. In questa posizione, gli spazi intercostali sono allungati, rilasciando le terminazioni nervose schiacciate..

Se si verificano tali sintomi, è necessario consultare un medico, un neurologo (neuropatologo) il prima possibile. Per fare una diagnosi, deve esaminare attentamente il paziente, probabilmente indirizzarlo a specialisti di altri profili (al fine di escludere altre malattie). Se il dolore è localizzato sul lato sinistro del corpo, sarà necessario eseguire un elettrocardiogramma. Inoltre, il paziente dovrà eseguire una radiografia della colonna vertebrale (se ci sono sospetti di patologia della colonna vertebrale, quindi sottoporsi anche a un'ecografia o una tomografia computerizzata), mielografia (un'immagine dettagliata delle radici nervose del midollo spinale) e fare un esame del sangue generale (clinico).

Trattamento della nevralgia intercostale nella medicina classica

Il dolore nella nevralgia intercostale può essere "attenuato" assumendo un anestetico - un farmaco antinfiammatorio non steroideo (metamizolo sodico, ibuprofene, diclofenac, ketoprofene). Gli esercizi di respirazione possono anche alleviare la condizione: facciamo un respiro profondo, tratteniamo il respiro per un breve periodo e poi espiriamo l'aria in piccole porzioni.

La terapia principale della malattia può essere prescritta solo da un medico dopo un esame approfondito..

Trattamento farmacologico

La terapia farmacologica complessa è considerata la più efficace. Comprende l'assunzione dei seguenti farmaci: farmaci antinfiammatori non steroidei (elencati sopra), anticonvulsivanti (carbamazepina, acido valproico, gabapentin), antidepressivi (amitriptilina, imipramina, fluoxetina), miorilassanti (baclofene, tizanidina).

Fisioterapia

Durante la fase subacuta della malattia, di norma, viene prescritta la terapia a microonde (l'uso dell'energia del campo elettromagnetico consente di migliorare lo stato del sistema nervoso umano, aumentare la circolazione sanguigna) e la darsonvalutazione (l'esposizione a correnti pulsate ad alta frequenza garantisce il flusso sanguigno alle aree colpite, attiva i processi metabolici, ha un effetto analgesico, allevia gli spasmi delle fibre muscolari).

Nella fase acuta della nevralgia intercostale, vengono mostrate l'irradiazione ultravioletta, l'esposizione a correnti ad altissima frequenza e l'esposizione alla radiazione elettromagnetica dell'intervallo decimetrico (UHF) (la terapia decimetrica prevede l'uso di oscillazioni elettromagnetiche a ultra-frequenza, consente di influenzare organi e tessuti situati in profondità, aiutare i tessuti nell'assimilazione di ossigeno e sostanze nutritive, ha un effetto antinfiammatorio), elettroforesi con lidocaina.

Se la nevralgia si è manifestata sullo sfondo di malattie della colonna vertebrale, prescrivere l'effetto di fango terapeutico, paraffina, radiazioni infrarosse. Queste procedure aumentano la temperatura del tessuto locale, che porta a vasodilatazione, miglioramento del flusso sanguigno e aumento del metabolismo..

Trattamenti di medicina cinese per la nevralgia

Nel trattamento della nevralgia intercostale, le procedure della medicina orientale, in particolare quella cinese, giocano un ruolo significativo. I medici della medicina tradizionale cinese definiscono due modi di insorgenza della patologia: l'impatto di fattori patogeni esterni e interni. Agenti patogeni esterni: freddo, vento, umidità. Per il trattamento, ai pazienti vengono prescritti unguenti con effetto riscaldante, moxibustione e sedativi a base di erbe. Effetti patogeni interni: danni al fegato, alla cistifellea, al sistema nervoso periferico. In questo caso vengono utilizzati l'agopuntura, il massaggio e la fitoterapia combinata..

Massaggio

Con la nevralgia intercostale, viene prescritto il massaggio di due zone: la schiena e il petto. La procedura inizia con l'allenamento del lato sano con il successivo passaggio alla zona interessata (viene massaggiato meno intensamente per non provocare un aumento del dolore). Di solito viene prescritto un corso da otto a dieci sessioni di 30-40 minuti. Inoltre, è possibile utilizzare pomate anestetiche antinfiammatorie. Le sessioni di massaggio alleviano il dolore, aiutano i muscoli a rilassarsi.

Durante il massaggio, la circolazione sanguigna nei tessuti migliora, viene esercitato un effetto positivo sulle strutture vertebrali: il diametro del foro attraverso il quale passa il nervo strangolato si espande, a seguito del quale è possibile alleviare il paziente dalle sensazioni dolorose.

Riflessologia

È una delle prescrizioni più comuni per la nevralgia intercostale. Comprende agopuntura, elettropuntura, terapia del vuoto e così via. Il principio di azione della riflessologia si basa sulla rimozione dello squilibrio muscolare nei muscoli profondi della schiena. Alcuni trattamenti, come l'agopuntura, sono consigliati durante i periodi di esacerbazione della malattia.

Moxoterapia (riscaldamento con sigari di assenzio)

La moxoterapia ha avuto origine molte migliaia di anni fa nella medicina cinese ed è un effetto termico su punti biologicamente attivi, nonché su luoghi di spasmi e aree dolorose. In una speciale "casa" di legno, un sigaro fumante fatto di erbe medicinali viene fissato sul corpo del paziente per un periodo da 30 minuti a un'ora. Durante la seduta, il paziente avverte calore, flusso sanguigno ed energia nell'area riscaldata. Di regola, l'impatto su un punto viene eseguito da cinque a dieci volte.

Il corso delle procedure mediche può essere prescritto solo da un medico e solo dopo un esame completo. La cosa principale è cercare un aiuto competente il prima possibile. Nelle prime fasi, la malattia viene trattata con successo.

Dove viene trattata la nevralgia intercostale??

Un commento per i nostri lettori è stato fornito da Zhang Ziqiang, uno dei principali medici della Clinica TAO di Medicina Tradizionale Cinese:

“Dal punto di vista della medicina cinese (MTC), la causa della nevralgia intercostale sono i disturbi funzionali del corpo, che portano a cambiamenti organici che, a loro volta, si manifestano sotto forma di dolore. Pertanto, quando un cliente viene nella nostra clinica con lamentele di dolore nevralgico, la prima cosa che facciamo è diagnosticare lo stato dell'intero organismo. Vengono utilizzati i metodi della medicina tradizionale cinese: interrogatorio, esame, ascolto e palpazione. Naturalmente, vengono presi in considerazione i risultati di tutti gli studi di laboratorio e strumentali, nonché le conclusioni dei medici che sono stati precedentemente visitati dal paziente. In generale, le azioni del diagnostico sono volte a soddisfare la regola di base della medicina cinese: "Non curare la malattia, ma il paziente"..

Nella clinica TAO, il trattamento della nevralgia intercostale consiste in tre fasi. In primo luogo, il medico allevia il dolore acuto utilizzando i meccanismi di analgesia dell'agopuntura (sollievo dal dolore attraverso l'agopuntura). Il trattamento successivo è finalizzato al ripristino di disturbi patologici utilizzando aghi per agopuntura. A seconda del metodo di inserimento dell'ago, dell'angolo della loro inclinazione, della profondità di immersione, del tempo di installazione e del metodo di estrazione, un medico esperto può agire in isolamento su determinati sistemi situati a diverse profondità nello stesso punto. L'effetto curativo può essere integrato con una procedura che prevede l'effetto del calore di un sigaro di assenzio fumante sui punti bioattivi (moxoterapia) o con un massaggio tuina terapeutico. Il risultato del trattamento è consolidato con l'aiuto della fitoterapia: l'uso di erbe medicinali cinesi, che contengono non solo piante medicinali, ma anche minerali, nonché materiali di origine animale (bile, corna, conchiglia).

Il numero di procedure di trattamento che un paziente deve sottoporsi per migliorare il proprio benessere è determinato dal medico curante, che non è meno interessato al raggiungimento di dinamiche positive rispetto al paziente stesso. Tutti gli specialisti lavorano nella nostra clinica da molto tempo. Pertanto, nei casi in cui è consigliata la ripetizione di procedure preventive o terapeutiche, il paziente può sempre visitare esattamente il medico che gli dà più fiducia..

"TAO" è la base clinica ufficiale del Dipartimento di Medicina Integrativa della Prima Università Statale di Medicina di Mosca intitolata a IM Sechenov del Ministero della Salute della Russia. Inoltre, i nostri pazienti sono trattati da medici esperti della RPC, molti dei quali sono medici ereditari con un'esperienza lavorativa totale in MTC dai 15 ai 40 anni. Tutti i medici della clinica sono stati formati nelle migliori università mediche in Cina e hanno esercitato in ospedali pubblici nel Regno di Mezzo, hanno lavorato in Canada e Svizzera.

La diagnostica in "TAO" è gratuita, il costo di un corso di influenza terapeutica è abbastanza accettabile. Per la comodità dei pazienti, la clinica offre vari programmi bonus ".

P. S. Gli appuntamenti sono disponibili per telefono e online - sul sito web della clinica. Lì puoi anche trovare un elenco completo di servizi medici, comprese le procedure cosmetologiche..

* Licenza per la fornitura di servizi medici n. LO-77-01-000911 del 30 dicembre 2008 rilasciata dal Dipartimento della salute della città di Mosca.

Come curare la nevralgia intercostale con i farmaci

La nevralgia intercostale è caratterizzata da una sindrome da dolore intenso (toracalgia), che si verifica a causa della compressione o dell'infiammazione delle fibre nervose. Questa condizione si sviluppa sullo sfondo di molte patologie. Pertanto, nel trattamento della nevralgia intercostale, viene utilizzato un complesso di farmaci, la cui azione è volta a sopprimere il dolore ed eliminare il fattore provocante. Il mancato rispetto di questa regola porterà a conseguenze disastrose..

Cos'è la nevralgia intercostale?

La nevralgia intercostale non è una malattia, ma un sintomo caratteristico di varie patologie. Le ragioni per lo sviluppo della sindrome del dolore sono dovute alla compressione (compressione) delle radici nervose, che si verifica sotto l'influenza dei seguenti fattori:

  • osteocondrosi della regione toracica e altre malattie della colonna vertebrale;
  • lesioni, fratture del torace e della colonna vertebrale;
  • il decorso di patologie infiammatorie che colpiscono il sistema nervoso;
  • infezione infettiva del corpo (principalmente i segni di nevralgia intercostale si verificano con l'herpes zoster);
  • danno tossico al corpo;
  • carenza di vitamina B;
  • malattie dell'apparato digerente;
  • patologia cardiovascolare.

È anche possibile sviluppare nevralgia intercostale sullo sfondo della compressione degli elementi strutturali della colonna vertebrale a causa di disturbi ormonali, processi tumorali ed ernia..

L'esposizione a fattori provocatori porta a un intenso dolore che si verifica al petto o alla schiena. Inoltre, la zona di localizzazione dei segni clinici indica la causa che ha causato la toracalgia. La comparsa dei sintomi della nevralgia intercostale a destra indica:

  • infiammazione delle fibre muscolari della schiena;
  • osteocondrosi;
  • patologie del tratto gastrointestinale.

Il dolore con nevralgia è grave, bruciante, costante. L'intensità della sindrome cambia quando il paziente fa movimenti o inspira profondamente.

Con la nevralgia intercostale a sinistra, è importante escludere la patologia cardiaca prima di iniziare il trattamento.

Entrambe le condizioni sono caratterizzate da un intenso dolore localizzato nell'area del torace. I nervi schiacciati e le malattie cardiache sono particolarmente pronunciati negli anziani. In questo caso, vengono prescritti ECG ed EchoCG..

Lo sviluppo di conseguenze negative nella nevralgia intercostale dipende direttamente dalle caratteristiche delle cause che lo hanno causato. Una esacerbazione dell'herpes zoster, caratterizzata da toracalgia, non rappresenta un pericolo per la salute e la vita umana. La malattia scompare entro 2-3 settimane, in rari casi, dando complicazioni.

Come trattare?

Indipendentemente dai motivi che hanno causato lo spasmo e dalle peculiarità del decorso di patologie concomitanti, il trattamento farmacologico viene utilizzato per la nevralgia intercostale. I farmaci sono prescritti allo scopo di alleviare i sintomi generali e migliorare la qualità della vita del paziente..

Oltre ai farmaci per la nevralgia intercostale, vengono utilizzati altri metodi, tra cui massaggio, terapia fisica e chirurgia. La scelta della tattica dipende dalla malattia che ha portato alla sindrome. Pertanto, prima di iniziare il trattamento, la diagnostica viene eseguita utilizzando TC, risonanza magnetica e altri metodi..

La nevralgia intercostale viene spesso curata a casa. Il trattamento ospedaliero è prescritto in presenza di gravi complicanze. Per alleviare il dolore, con nevralgia intercostale, vengono utilizzati unguenti, compresse o iniezioni di farmaci antinfiammatori non steroidei. Con la tensione muscolare è indicata l'assunzione di miorilassanti.

Quando si scelgono i farmaci, è importante tenere conto delle caratteristiche individuali del paziente e della natura della patologia concomitante. Se le sensazioni dolorose sono associate al tratto digestivo, non è consigliabile assumere farmaci sotto forma di compresse. Tali farmaci irritano la mucosa gastrica, aumentando così l'intensità dei sintomi generali..

Nel periodo acuto, quando la sindrome del dolore si manifesta più intensamente, si raccomanda il riposo a letto. È necessario applicare calore secco sul punto dolente (sabbia riscaldata in un sacchetto di stoffa). È importante non surriscaldare l'area problematica. Altrimenti, mentre la pelle si raffredda, l'intensità della sindrome aumenterà..

Antidolorifici

Come trattare la nevralgia intercostale dovrebbe essere determinata dal medico. I farmaci incontrollati possono peggiorare le condizioni del paziente e accelerare lo sviluppo del processo patologico.

L'anestesia per la nevralgia intercostale viene eseguita utilizzando:

  • compresse;
  • soluzioni;
  • unguenti o gel.

Più spesso, l'anestesia viene eseguita con le pillole. Tali farmaci hanno un effetto sistemico sul corpo e alleviano i sintomi. Ai pazienti vengono prescritti i seguenti antidolorifici per la nevralgia intercostale:

  • "Analgin";
  • "Spazmalgon";
  • Baralgin;
  • Sedalgin;
  • "Paracetamolo";
  • "Ha preso".

L'assunzione di queste compresse per la nevralgia intercostale contribuisce a un recupero relativamente rapido del paziente. Tuttavia, gli analgesici non sono sempre efficaci, inoltre, l'effetto dei farmaci in questo gruppo dà solo un risultato temporaneo..

Gli analgesici sono consigliati per combattere la nevralgia intercostale quando si tossisce.

I farmaci antinfiammatori sono considerati più efficaci:

  • Diclofenac;
  • "Piroxicam";
  • Ibuprofene;
  • "Meloxicam";
  • "Nimesil";
  • "Ketoprofen";
  • "Celebrex".

Spetta al medico determinare esattamente quali farmaci sono raccomandati per il trattamento dei disturbi neurologici nei bambini e negli adulti. Ciò è particolarmente vero nei casi in cui è necessario l'intervento per il dolore insopportabile causato dalla compressione delle radici nervose. In questo caso vengono prescritte iniezioni sottocutanee di farmaci antinfiammatori..

Trattamento del dolore intenso

In caso di dolore intenso, le iniezioni di farmaci forniscono un effetto rapido e duraturo. Per questo, vengono utilizzate soluzioni di farmaci antinfiammatori e blocchi di lidocaina..

Le iniezioni di "Diclofenac" con nevralgia intercostale eliminano il dolore alleviando il processo infiammatorio. Nel trattamento della malattia, il "Diclofenac", come altri farmaci antinfiammatori non steroidei, migliora le condizioni del paziente in corso di toracalgia sia a sinistra che a destra, ma è importante osservare il dosaggio di questi farmaci.

L'applicazione di "Nise" per la nevralgia intercostale è consigliata quando i metodi tradizionali di sollievo dal dolore non danno risultati positivi. Questo farmaco è vietato ai bambini sotto i 12 anni e alle donne in gravidanza.

In casi estremi, per il trattamento della nevralgia intercostale a destra oa sinistra, le soluzioni vengono iniettate per via sottocutanea:

  • "Lidocaina";
  • "Novocaina";
  • "Xiocaina".

Questi farmaci eliminano rapidamente anche il dolore intenso. Lo svantaggio dei blocchi della lidocaina è che i farmaci a base di questa sostanza sono altamente tossici. Frequenti iniezioni per alleviare il dolore per la nevralgia intercostale causano danni al fegato.

Farmaci per il recupero muscolare

L'intensità della sindrome del dolore dipende non solo dal grado di compressione delle terminazioni nervose, ma anche dalle condizioni delle fibre muscolari. In caso di ipertonicità muscolare, si consigliano gli antispastici. Per la toracalgia, applicare:

  • "No-shpa";
  • Besalol;
  • Papazol;
  • "Galidor".

Per gli spasmi muscolari gravi, gli antispastici sono indicati sotto forma di soluzioni per iniezioni..

Inoltre, la nevrosi intercostale viene trattata con l'uso di miorilassanti. Questi farmaci rilassano le fibre muscolari per alleviare il dolore. Durante la compressione delle radici nervose, il medico prescrive i seguenti miorilassanti:

  • "Sirdalud";
  • Clonazepam;
  • Tolperisone;
  • Tizanidina;
  • "Midocalm".

Come con altri miorilassanti, l'assunzione di "Mydocalm" per la nevralgia intercostale è possibile solo dopo l'approvazione del medico. Questo farmaco colpisce il sistema nervoso. Se il dosaggio viene superato (questo di solito accade con l'iniezione intramuscolare del farmaco) "Mydocalm" provoca shock anafilattico.

I miorilassanti eliminano gli effetti collaterali che si verificano durante la compressione delle radici nervose. I farmaci di questo gruppo alleviano lo spasmo muscolare, quindi, dopo aver assunto il medicinale, l'edema e la congestione nell'area problematica scompaiono.

Farmaci concomitanti

Nel trattamento della compressione delle fibre nervose, è efficace assumere diversi gruppi di farmaci che influenzano vari processi e patologie..

Se la comparsa della toracalgia è dovuta a un'esacerbazione dell'herpes zoster, il paziente deve assumere farmaci antivirali sotto forma di compresse al giorno per 1-2 settimane.

  • "Remantadin";
  • "Aciclovir";
  • "Valtrex" e altri.

I farmaci antivirali non sopprimono il dolore. Tuttavia, questi farmaci hanno un effetto diretto sull'agente eziologico della patologia, a causa del quale si riduce il periodo di tempo durante il quale le preoccupazioni della toracalgia si riducono..

È abbastanza difficile rispondere inequivocabilmente alla domanda su quali pillole dovrebbero essere prese per la nevralgia. Il motivo sta nel fatto che il processo doloroso nello spazio intercostale colpisce l'intero corpo. La sindrome del dolore è caratterizzata da un lungo decorso e i pazienti sperimentano uno stress costante.

Per ripristinare il sistema nervoso, sono indicati i sedativi. I medici generalmente danno la preferenza ai medicinali a base di ingredienti naturali (Novo-Passit e altri). Anche i decotti e le tinture di erbe mostrano buoni risultati: menta, camomilla, motherwort.

Si consiglia di assumere sedativi prima di coricarsi. Allo stesso tempo, le aree problematiche vengono trattate con olio essenziale di lavanda. Quest'ultimo allevia la tensione muscolare. Questa combinazione elimina i problemi di sonno.

È consentito l'utilizzo dell'intonaco Nanoplast Forte come strumento aggiuntivo. Accelerando la circolazione sanguigna nell'area problematica, aiuta ad eliminare il dolore e sopprime il processo infiammatorio. L'uso di un cerotto per la nevralgia intercostale può ridurre l'effetto negativo che i farmaci non steroidei e altri hanno sul corpo del paziente.

"Nanoplast Forte" viene applicato al mattino sull'area problematica e lasciato per 12 ore. È vietato utilizzare questo rimedio per alleviare il dolore nella zona della colonna vertebrale..

Tra le tecniche utilizzate nel trattamento della nevralgia intercostale, l'apparato di Darsonval si è dimostrato efficace. Questo dispositivo fornisce una corrente ad alta frequenza a bassa intensità nell'area problematica, grazie alla quale la circolazione sanguigna viene accelerata. Allo stesso tempo, la nutrizione cellulare migliora e l'immunità locale viene rafforzata.

Trattamento con unguenti

L'uso di unguenti per la nevralgia intercostale aiuta a sbarazzarsi rapidamente del dolore. I componenti attivi dei preparati locali penetrano nella pelle, raggiungendo i tessuti problematici e fermando l'infiammazione. Lo fa stimolando la circolazione sanguigna e migliorando la nutrizione cellulare..

Per la nevralgia intercostale, sono indicati i seguenti farmaci:

  1. "Fastum-gel". Elimina l'edema oltre al dolore.
  2. "Capsicam". Il trattamento con questo unguento è prescritto in caso di localizzazione della nevralgia intercostale nel petto. "Capsicam" accelera il flusso sanguigno e ripristina il trofismo dei tessuti.
  3. Finalgon. Il prodotto riscalda la pelle, migliorando così la circolazione sanguigna.
  4. "Menovazin". Ha un marcato effetto analgesico.

In caso di ridotta mobilità della colonna vertebrale, l'area problematica deve essere trattata con Chondroxil. Inoltre, la nevralgia viene trattata con i suddetti farmaci antinfiammatori, prodotti sotto forma di unguenti e gel.

Quando il dolore è acuto, non dovresti trattare l'area problematica con pomate brucianti. Gli stessi farmaci sono controindicati nelle patologie cardiache..

Se la toracalgia dà fastidio a lungo, si consiglia di integrare il trattamento della condizione patologica con unguenti a base di veleno di api ("Apiatron") o di serpente ("Viprosal"). Entrambi i farmaci hanno un effetto simile agli agenti riscaldanti..

Vitamine

L'elenco di cosa prendere con la nevralgia intercostale è compilato tenendo conto dei fattori causali, tra cui la carenza di vitamina B. A causa della sua mancanza, appare la neuropatia.

Quando le radici nervose sono danneggiate, le vitamine B1, B6 e B12 vengono prescritte sotto forma di iniezioni intramuscolari. In alcuni casi, è consentito assumere complessi multivitaminici che eliminano la carenza di oligoelementi.

Massaggio per lo spasmo dei muscoli intercostali

L'uso del massaggio per la nevralgia intercostale può ottenere i seguenti risultati:

  • alleviare il dolore accelerando la circolazione sanguigna locale;
  • accelerare l'eliminazione delle tossine;
  • riscaldare la pelle;
  • eliminare lo spasmo dei muscoli intercostali;
  • ripristinare il metabolismo;
  • avviare i meccanismi di riparazione delle fibre danneggiate.

Con l'infiammazione del nervo intercostale, ricorrono principalmente alla tecnica di massaggio classica..

Le manipolazioni iniziano dal lato opposto all'area problematica. Inoltre, per la prima volta, lo specialista tocca le aree dolenti solo nella terza seduta. Per ripristinare completamente il corpo, saranno necessarie almeno 10 procedure.

La toracalgia si sviluppa sotto l'influenza di molti fattori. Pertanto, è abbastanza difficile prevenire il verificarsi di dolore nello spazio intercostale. Per evitare la toracalgia, si raccomanda di monitorare costantemente la corretta postura e trattare tempestivamente le patologie concomitanti. Ciò è particolarmente vero per le malattie che colpiscono le terminazioni nervose.