Trattamento della demenza

La demenza è un progressivo declino delle funzioni mentali che si sviluppa sullo sfondo di varie malattie. L'età anziana e senile è il principale fattore di rischio per questa condizione. Il trattamento per la demenza negli anziani dovrebbe iniziare dopo che è stata determinata la causa dei cambiamenti patologici nel cervello. La selezione di farmaci efficaci e misure di riabilitazione consentono di rallentare il tasso di cambiamenti distruttivi e prolungare il periodo di esistenza dignitosa.

Principi di trattamento

Il trattamento per le persone con demenza dipende dalla causa e dallo stadio della malattia. È impossibile posticipare la terapia, perché i farmaci moderni sono più efficaci nelle fasi iniziali del processo. Nella stragrande maggioranza dei casi, la demenza non può essere curata, ma un regime terapeutico opportunamente selezionato consente di estendere il periodo in cui il paziente è capace di indipendenza e cura di sé.

Importante! La terapia farmacologica è prescritta solo dal medico curante dopo aver valutato le indicazioni e le controindicazioni.

Il rispetto delle raccomandazioni necessarie consente di aumentare l'efficacia della terapia:

  • regolarità di ammissione;
  • i cambiamenti positivi si sviluppano qualche tempo dopo l'inizio del trattamento;
  • l'efficacia dei farmaci può diminuire con il progredire del processo patologico;
  • il medico curante deve essere prontamente informato sullo sviluppo di reazioni avverse;
  • il dosaggio dei medicinali dovrà essere aggiustato nelle diverse fasi della malattia.

I pazienti con demenza soffrono di disturbi della memoria, quindi i farmaci devono essere monitorati per prevenire il mancato o il sovradosaggio.

Farmaci per la demenza

Dopo aver scelto i farmaci, dovresti sintonizzarti su un'assunzione costante, poiché la demenza viene trattata a lungo. Prima di iniziare la terapia, è necessario diagnosticare la malattia che ha causato la demenza. La demenza può essere completamente curata solo se è diventata una conseguenza di cambiamenti reversibili nel sistema endocrino o negli organi interni. Le conseguenze degli ictus dovrebbero essere trattate con farmaci vascolari e farmaci che influenzano il sistema di coagulazione del sangue. I cambiamenti degenerativi nel tessuto cerebrale sono difficili da correggere, ma la morte neuronale può essere fermata se vengono prescritti farmaci specifici.

Importante! La combinazione di vari gruppi di farmaci fornisce un aumento dell'effetto del trattamento, poiché l'effetto va su vari aspetti della patogenesi.

Trattare la demenza con i farmaci
Gruppo di medicinali in base al grado di importanzaGruppo farmacologicoNome del farmaco
Il primoInibitori della colinesterasi (un enzima che scompone l'importante neurotrasmettitore acetilcolina)Donepezil

Il secondoFarmaci che interagiscono con recettori specifici e riducono l'effetto tossico del neurotrasmettitore glutammatoMemantina (Akatinol)TerzoFarmaci vascolari e nootropici

Pentossifillina (Trental), Cavinton (Vinpocetina),

Piracetam, Nootropil, Cortexin, Cerebrolysin

Stabilizzatori del colesterolo nel sangue - statine

Atorvastatina, Rosuvastatina, Simvastatina, LovastatinaOrmoni estrogeni

EstrodiolGrassi insaturi

Omega-3, olio di pesce

Arcoxia, ibuprofene, diclofenac, meloxicam

Preparati vitaminiciTocoferolo, Cianocobalamina, Piridossina

Terapia di base per la demenza neurodegenerativa

Il trattamento moderno della demenza, accompagnato dalla progressiva distruzione delle cellule nervose, prevede la nomina obbligatoria di inibitori della colinesterasi e della memantina. Questi fondi sono necessari per i seguenti tipi di demenza senile:

  • Il morbo di Alzheimer;
  • Malattia di Pick;
  • Morbo di Parkinson;
  • demenza dopo un ictus.

Il protocollo per il trattamento della demenza prevede la nomina di Donesepil o Rivostigmina, spesso i farmaci vengono abbinati alla Memantina. Gli inibitori della colinesterasi promuovono una maggiore sintesi di acetilcolina, che facilita la conduzione degli impulsi nervosi tra i neuroni preservati.

Un eccesso di glutammato, che si forma durante la distruzione dei neuroni, porta alla sovraeccitazione delle cellule nervose. Di conseguenza, i segnali necessari non vengono riconosciuti e le nuove informazioni non vengono assimilate. La memantina rimuove il neurotrasmettitore in eccesso, a seguito del quale il neurone diventa più ricettivo ai segnali.

La terapia con farmaci anticolinesterasici e Memantina deve essere eseguita senza interruzione, è possibile prescrivere un solo farmaco. Questi trattamenti per la demenza possono rallentare il tasso di degenerazione delle cellule nervose e la perdita della funzione mentale..

Preparati per migliorare la circolazione cerebrale

Il trattamento della demenza vascolare negli anziani è accompagnato dalla prescrizione di farmaci per migliorare la circolazione cerebrale e i processi metabolici nel cervello. Dopo un ictus, una parte dei neuroni muore, il compito della terapia è stimolare l'attività delle aree limitrofe che possono ripristinare il deficit funzionale.

Preparati per migliorare la circolazione cerebrale
Gruppo di farmaciNome del farmacoCaratteristica dell'azione
Agenti antipiastriniciPentossifillina, Trental, Dipiridamolo, Curantil, AgapurinMigliora il flusso sanguigno, previene la formazione di microtrombi
Mezzi per migliorare la microcircolazione sanguignaCavinton, vinpocetina, acido nicotinico, xantinolo nicotinatoElimina gli spasmi vascolari, attiva la circolazione sanguigna
NootropicsPiracetam, Nootropil, PirairacetamMigliora il metabolismo nel tessuto cerebrale, stimola la formazione di connessioni interneuronali
Estratti dal midollo degli animaliCortexin, Cerebrolysin, CereginStabilizzare la membrana delle cellule nervose, facilitare la conduzione degli impulsi nervosi
AntiipossantiMigliora l'apporto di ossigeno alla cellula, riduce gli effetti della privazione di ossigenoMexidol, Mexiprim, Mildronate

Un trattamento vascolare per la demenza è indicato per i pazienti con demenza di qualsiasi origine, poiché la stimolazione della circolazione sanguigna inibisce la morte neuronale e contribuisce alla conservazione delle funzioni mentali.

Trattamenti per disturbi emotivi e ossessivo-compulsivi

Il trattamento farmacologico per la demenza comporta l'impatto su uno sfondo ridotto di umore, aggressività, ansia, eccitazione emotiva. Per ridurre le manifestazioni negative, vengono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  • antipsicotici (Tizercin, Rispolept);
  • tranquillanti (Nitrozepam, Sonapax, Elenium);
  • antidepressivi (Fluoxetine, Mianserin);
  • aminoacidi che stimolano il processo di inibizione (Glycine, Glycised);
  • sedativi erboristici (compresse di valeriana, motherwort, menta, melissa).

Importante! È necessario tenere conto del fatto che un sovradosaggio di farmaci che influenzano la psiche può causare disturbi respiratori e cardiaci.

Antipsicotici, tranquillanti o antidepressivi sono prescritti in corsi lunghi con pause obbligatorie. Un trattamento domiciliare efficace della demenza senile può prolungare il periodo iniziale della malattia.

Ipnotici

I disturbi del sonno peggiorano il decorso della demenza, quindi lo standard di trattamento per la demenza include la prescrizione di sonniferi. I sussidi per il sonno non dovrebbero creare dipendenza o astinenza dalla droga. La melatonina e il ramelteon soddisfano questi requisiti. Questi fondi vengono prelevati al buio quando il paziente è già a letto. Gli antidepressivi sedativi (Trazodone) possono aiutarti ad addormentarti.

È importante che la camera da letto sia ben ventilata prima di andare a letto e che il paziente cammini all'aria aperta quando possibile. Gli oli aromatici (menta, melissa, lavanda) aiutano a rilassarsi, che può essere inalato o aggiunto a un bagno caldo.

Aids

I seguenti gruppi di farmaci aiutano ad attivare l'attività cerebrale:

  • ormoni estrogeni;
  • vitamine (tocoferolo, cianocobalamina, piridossina);
  • acidi grassi insaturi (omega-3);
  • amminoacidi (taurina, glicina, lecitina);
  • tonici (tintura di ginseng, eleuterococco);
  • gingko biloba.

Il regime di trattamento per la demenza dovrebbe includere una serie di metodi che influenzano vari collegamenti nella patogenesi del processo patologico.

Trattamenti tradizionali per la demenza

Il trattamento a base di erbe per la demenza può essere utilizzato in aggiunta alla terapia farmacologica. Questo metodo si distingue per l'assenza di effetti collaterali e una buona tolleranza in qualsiasi fase del processo patologico. Per stimolare l'attività mentale vengono utilizzati decotti e infusi di pervinca, crespino, frutti di biancospino e fiori, che curano la demenza. L'estratto di Ginkgo biloba aiuta ad attivare la memoria e il pensiero. Le medicine sono prodotte sulla base di questa pianta, ma puoi fare decotti o infusi dalle foglie..

Per aumentare il tono generale del corpo, vengono utilizzate tinture alcoliche di Leuzea, Rhodiola e vite di magnolia cinese. Tarassaco, cicoria, elecampane, calamo e assenzio attivano la ghiandola pituitaria e l'ipotalamo. Per stabilizzare il background emotivo, vengono utilizzati infusi di rizoma di valeriana e pastinaca di mucca, riduce la manifestazione della depressione Erba di San Giovanni e origano.

Trattamento della demenza con metodi alternativi fino al recupero possibile con cambiamenti mentali sullo sfondo di malattie reversibili degli organi interni e dei vasi sanguigni (ipofunzione della ghiandola tiroidea, malattie del cuore e dei vasi cerebrali nelle fasi iniziali).

Effetto psicoterapeutico

La terapia di supporto gioca un ruolo significativo nell'adattamento del paziente alle mutate condizioni di vita. Le sedute psicoterapeutiche hanno i seguenti effetti terapeutici:

  • aumenta l'autostima;
  • l'attenzione del paziente è attratta dalle qualità positive della sua personalità;
  • una persona anziana ha un'idea della natura della sua malattia e della possibilità di metodi di trattamento;
  • attivazione del paziente, massima prevenzione della dipendenza.

Il trattamento psicoterapeutico contribuisce alla riabilitazione del paziente, la sua importanza è particolarmente grande nelle fasi iniziali del processo.

Esercizi di riabilitazione

Le attività di riabilitazione comprendono esercizi fisici e formazione finalizzata al mantenimento delle funzioni mentali, delle capacità domestiche e professionali. Le sessioni individuali e di gruppo nella fase iniziale della malattia consentono al paziente di adattarsi a nuove condizioni e posticipare il periodo di completa dipendenza dagli altri. Le lezioni nei centri di riabilitazione sono particolarmente efficaci, in tali condizioni il paziente non si sente solo e non soffre di isolamento sociale.

Esercizi di aerobica

L'attività fisica contribuisce alla saturazione delle cellule cerebrali con l'ossigeno e all'attivazione delle funzioni mentali. I seguenti esercizi aerobici sono particolarmente efficaci:

  • passeggiate all'aria aperta;
  • esercizio su una cyclette;
  • ballare;
  • fare jogging o stare in piedi.

Le lezioni, che si svolgono in un ambiente psicologico favorevole, contribuiscono ad un aumento dell'attività motoria e mentale. Trattare la demenza in questo modo a casa migliora la memoria e il pensiero.

Stimolazione delle funzioni mentali

I seguenti trattamenti per la demenza attivando la memoria, il pensiero e l'attenzione possono migliorare l'umore e aiutare ad adattarsi alle mutevoli condizioni:

  • tenere un diario degli eventi attuali;
  • ricordo comune dei fatti della biografia;
  • visualizzazione di vecchie foto con una discussione di eventi passati;
  • guardare vecchi film;
  • ascoltando melodie retrò.

Le abilità pratiche possono essere preservate il più a lungo possibile se esegui regolarmente esercizi con lo svolgimento delle faccende domestiche (lavare frutta e bacche, smistare i cereali, cucire bottoni, riparare piccoli mobili). Assegnare le faccende domestiche a una persona anziana aumenta il senso di autostima e attiva la corteccia cerebrale..

Per adattare una persona anziana a un deterioramento dell'orientamento, è consigliabile utilizzare un'imitazione di una guida. Speciali applicazioni mobili aiutano a svolgere le faccende domestiche con memoria compromessa e disturbo dell'algoritmo delle azioni abituali. Promemoria sulla necessità di spegnere il gas, la luce, gli apparecchi elettrici possono aumentare la sicurezza del paziente e preservare la sua indipendenza il più a lungo possibile.

Trattamenti accessori

Trattare la demenza con musica, terapia occupazionale e arteterapia può aiutare a fermare la perdita di abilità pratiche e migliorare l'umore. Si consiglia di tenere lezioni in gruppo, poiché ciò impedisce la perdita di legami sociali. La comunicazione con i coetanei che hanno problemi simili stimola un senso di comunità con il loro gruppo sociale.

È consigliabile che tali lezioni siano tenute quotidianamente o più volte alla settimana dai parenti del paziente o da un terapista della riabilitazione..

Nuovo nel trattamento

Ad oggi la demenza è incurabile, tutti i farmaci utilizzati possono solo rallentare la progressione dei sintomi. Gli scienziati continuano costantemente a cercare mezzi che possano fermare la malattia e prevenire le disfunzioni mentali. Novità nel trattamento della demenza: ricerca per creare un vaccino in grado di influenzare il sistema immunitario del paziente e distruggere una proteina patogena che distrugge le cellule cerebrali.

Importante! Lo sviluppo della terapia genica offre speranza per la creazione di farmaci in grado di prevenire la deposizione di inclusioni che impediscono la conduzione degli impulsi nervosi e la comunicazione tra i neuroni.

Ad oggi, non è stato trovato alcun rimedio garantito per il trattamento della demenza senile. Ma è inaccettabile rinunciare ed essere inattivo, poiché un'esposizione intensiva con l'aiuto di medicinali, metodi popolari e misure di riabilitazione può rallentare i cambiamenti irreversibili nella psiche. Se la demenza si verifica negli anziani, i farmaci migliorano le connessioni tra i neuroni e la conduzione degli impulsi nervosi, quindi la terapia precoce posticipa il periodo di completa dipendenza.

Come trattare la demenza senile con rimedi popolari

Cura della demenza senile

Prima di tutto, i familiari del paziente dovrebbero capire che la malattia è praticamente incurabile. I medici possono solo rallentare il processo di morte cerebrale, ma è impossibile fermare la distruzione o ripristinare le aree colpite. Come già notato, il paziente avrà bisogno di cure costanti, comprese l'igiene e le procedure mediche..

  • Ci vorrà molta pazienza e comprensione della situazione da parte degli altri, perché il cambiamento nel comportamento del paziente non è in alcun modo collegato al suo carattere o all'odio per gli altri, ma sono il risultato di disturbi patologici.
  • Le cure ospedaliere forniranno indubbiamente un controllo medico ottimale, ma rimanere in ospedale per un lungo periodo può influenzare lo stato psicologico della persona anziana..
  • Se possibile, l'opzione migliore sarebbe quella di trovare il paziente a casa con l'assistenza di un'infermiera qualificata. Allo stesso tempo, sarai in grado di controllare il processo di trattamento, oltre a creare l'ambiente più confortevole per una persona cara, uno stile di vita familiare, cibo fatto in casa e comunicazione con i parenti.

In uno stato di riposo psicologico prevale nella maggioranza degli anziani uno stato d'animo positivo, si ha un miglioramento dell'attività mentale e il ripristino di un'adeguata percezione della realtà.


Le persone con demenza richiedono cure continue

In una fase iniziale della malattia, è necessario prestare attenzione ai seguenti principi della terapia adiuvante:

Mantenere la tranquillità. Evita lo stress nervoso ed emotivo del paziente. Per fare ciò, è necessario creare un'atmosfera domestica tranquilla con una cerchia costante di amici. Per il paziente, deve esserci una certa routine quotidiana con periodi obbligatori di silenzio e riposo.

È anche importante garantire una buona notte di sonno. Aiuterà ad alleviare i sentimenti di ansia e stress psicologico..
Attività fisica

È necessario dedicare tempo all'attività fisica del paziente: passeggiate quotidiane, compiti fattibili, esercizi di fisioterapia, nuoto. Tali esercizi aiuteranno ad aumentare la circolazione sanguigna e l'ossigenazione dei tessuti. Inoltre, hanno un effetto benefico sull'umore del paziente..
Controllo nutrizionale. La dieta del paziente dovrebbe contenere alimenti che aiutano a ridurre il colesterolo: legumi, oli vegetali, noci (mandorle, anacardi, pistacchi, pinoli), agrumi, carote, peperoni, melanzane. Sono utili prodotti lattiero-caseari fermentati, carni magre e pesce, frutti di mare, verdure. Tutti i pasti sono meglio cotti al vapore con un minimo di sale e zucchero..

Ginkgo biloba

Questo è l'ultimo, ma non meno importante, rimedio naturale per la demenza. Il ginkgo biloba aiuta ad aumentare il flusso sanguigno al cervello. La pianta contiene potenti antiossidanti che aiutano ad aumentare le prestazioni della memoria, evitare la perdita di memoria a breve termine e quindi contribuire a sbarazzarsi della demenza. La foglia di ginkgo è molto utile per i pazienti con insufficienza vascolare, ma può anche aiutare a prevenire l'insorgenza della demenza. La dose standard delle foglie è di 240 mg al giorno. Per ottenere i migliori risultati, questa erba dovrebbe essere consumata due volte al giorno..

ultimi commenti

Sufiya Rakhmanova (Valeeva) 27 gennaio, 22:30

La demenza è una malattia della vecchiaia: aiuta con i rimedi popolari.

Molte persone sanno o hanno sentito cos'è la sclerosi senile. Questa malattia ha nomi diversi, ma un disturbo è nascosto sotto di loro. La demenza è una malattia della vecchiaia. Sebbene molti problemi di memoria siano chiamati sclerosi.

Se in giovane età la memoria è compromessa a causa di sovraccarico, riluttanza a leggere libri o disturbi circolatori, nelle persone anziane è causato dalla morte delle cellule nervose.

Lo stato dei vasi dipende dalla nutrizione, dallo stile di vita e dall'ereditarietà. Naturalmente, il tasso di distruzione dei vasi sanguigni è individuale per tutti, ma questi fattori influenzano quando si verifica la sclerosi e se arriverà affatto. Dopotutto, spesso puoi trovare persone con più di 80 anni senza segni di sclerosi..

  • - una persona diventa irritabile, permalosa;
  • - può raccontare in dettaglio gli eventi degli anni passati e cosa è successo ieri - per dimenticare;
  • - percepisce qualsiasi situazione spiacevole come una catastrofe e questo porta ad un forte aumento della pressione;
  • - si lamenta spesso di dolori alla schiena, alla testa, alle articolazioni; anche le più piccole sensazioni di dolore si sentono molto più forti a causa di una diminuzione della soglia del dolore durante la depressione.

Se si verificano tali sintomi, una persona deve essere immediatamente mostrata a un neurologo. La distruzione delle cellule cerebrali avviene in modi diversi. E prima si inizia il trattamento, più è probabile che si sospenda questo processo. Un trattamento prescritto correttamente normalizzerà la pressione sanguigna, aumenterà l'attività e cambierà gradualmente l'atteggiamento di una persona da negativo a positivo.

Se la demenza non viene diagnosticata in tempo, una persona può manifestare gravi anomalie nel funzionamento del sistema nervoso, manifestate sotto forma di ansia senza una ragione apparente, disturbi del sonno, minzione frequente, disorientamento nello spazio, allucinazioni.

Per una corretta diagnosi, è necessario un esame approfondito per escludere altre malattie del sistema nervoso.

1. Terapia di risonanza magnetica complessa (MRI);

2. Analisi del liquido cerebrospinale;

3. Un esame del sangue dettagliato.

Un trattamento tempestivo può fermare la distruzione delle cellule, sebbene questa terapia richieda molto tempo. I parenti dovrebbero essere pazienti e rimanere positivi. Poiché con questa malattia, le persone vengono ricoverate solo in condizioni molto gravi e tutte le preoccupazioni per la cura e il rispetto delle prescrizioni del medico ricadono sulle loro spalle.

Il paziente dovrebbe essere esaminato non solo da un neurologo, ma anche da un cardiologo e psichiatra. È necessario un esame completo per stabilire la causa che ha portato alla comparsa della sclerosi. Può essere la comparsa di placche di colesterolo, infarto cerebrale (ictus), aumento della coagulazione del sangue, ipertensione, aritmia o malattia di Alzheimer. Dopo la sua istituzione, viene prescritto un ciclo di trattamento per la demenza..

Comprende principalmente terapia farmacologica, psicoterapia, dieta, aderenza al regime quotidiano e attività fisica.

Trattamento della demenza senile

Come viene trattata la demenza senile? In generale, viene curata? Ovviamente! Il trattamento della demenza senile può essere effettuato sia a casa che con farmaci.

Farmaco

Con la demenza senile, al paziente dovrebbe essere fornita l'assunzione regolare di farmaci come:

  • sedativi;
  • sedativi;
  • ipnotici;
  • antidepressivi;
  • antipsicotici;
  • farmaci che migliorano la circolazione sanguigna nel cervello e rallentano la disgregazione cellulare.

Ad esempio, molto spesso i medici prescrivono Phenozepam, un farmaco che allevia i sintomi di insonnia, ansia e altre condizioni psicotiche..

Actovegin è anche ampiamente usato, che promuove l'ossigenazione delle cellule cerebrali. Il farmaco Rivastigmina rallenta il processo di distruzione cellulare, migliora la concentrazione e la memoria.

Trattamento con rimedi popolari per la demenza senile

Poiché nella demenza senile la memoria è principalmente colpita, un metodo efficace può essere l'uso di rimedi popolari volti a migliorare e ripristinare la memoria..

Allora, come trattare la memoria? Di seguito sono riportati alcuni dei rimedi popolari più popolari per migliorare le prestazioni della memoria nelle persone con demenza..

  1. Tintura di elecampane. Per preparare questo rimedio, devi prendere 1 cucchiaio. l. radici di questa pianta e insistono su mezzo litro di vodka per 1 mese. Dopo la formazione di un sedimento naturale, l'infusione risultante deve essere miscelata agitando. Prendi la tintura dovrebbe essere 1 cucchiaio. l. tre volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.
  2. Mirtilli. La capacità unica di questa pianta di ripristinare la microcircolazione vascolare del sangue aiuta efficacemente a combattere non solo la disabilità visiva, ma anche la dimenticanza. Se i mirtilli sono freschi, devi ricavarne il succo e consumarne 1 bicchiere al giorno. Se non hai mirtilli freschi, ma solo bacche essiccate, cuoci la composta di mirtilli, che ha le stesse proprietà del succo appena spremuto.
  3. Miscela di miele e cipolla. Per prepararlo, la cipolla deve essere grattugiata in una pappa e mescolata con miele in proporzioni uguali. Per prestazioni di memoria migliori, è necessario utilizzare questo rimedio due volte al giorno, 1 cucchiaio. l. 30 minuti prima dei pasti.
  4. Infuso di ginkgo biloba. Questa erba è famosa per il fatto che non solo può migliorare la memoria, ma anche superare i segni della depressione, migliorare il sonno e aiuta a superare gli attacchi di paura. Per preparare un infuso curativo, 2 cucchiai. l. Ginkgo biloba alle erbe secche versare mezzo litro di acqua bollente e lasciare in infusione in un thermos per 2 ore. Si consiglia di consumare questa infusione medicinale 50 ml tre volte al giorno 30 minuti prima dei pasti..
  5. Infuso di erbe allo zenzero. Una tale bevanda non solo contribuisce al normale funzionamento di tutti i processi metabolici nel cervello, ma è anche un tonico generale. Per prepararlo occorrono melissa fresca o foglie di menta e versare qualche fetta di zenzero con acqua bollente e utilizzare sotto forma di tè dopo che si sarà completamente raffreddato più volte al giorno. Per un maggiore rilascio di tutte le sostanze benefiche della menta e dello zenzero, si consiglia di schiacciare un po 'questi ingredienti in una tazza prima di metterli in infusione. A proposito, oltre all'eccellente effetto curativo, questo tè ha un gusto gradevole..

I primi segni di demenza senile

La demenza inizia a manifestarsi in modo impercettibile, tutti i suoi sintomi non possono essere caratterizzati come vividi.

I primi segni di demenza possono includere:

  1. Si verificano tremori o scarse capacità motorie delle mani: le dita non rispondono bene, gli oggetti possono cadere dalle mani.
  2. Ci sono anche segni di infantilità e stupidità nel comportamento quotidiano. C'è un disturbo del linguaggio: i pazienti molto spesso "parlano", possono dimenticare un pensiero nel mezzo di una frase, quello che hanno detto all'inizio e simili.
  3. Un chiaro segno è che il paziente è incurante dell'igiene personale, ad esempio, non si lava i denti, non si pettina, si dimentica di indossare parte dei suoi vestiti e così via..

Come trattare una persona malata affetta da demenza senile?

Come affrontare la demenza senile senza consultare un medico? Per alleviare la grave condizione di una persona con demenza, dovresti prima provare a:

  • proteggerlo il più possibile da ogni tipo di stress;
  • non modificare drasticamente le condizioni di vita del paziente;
  • prova a chiudere gli occhi su tutti i momenti spiacevoli che riguardano il suo comportamento, che, molto probabilmente, i parenti amorevoli possono sopportare.

Si nota che il più delle volte il deterioramento delle condizioni di un paziente con demenza si verifica proprio nei casi di trattamento del paziente (in particolare trattamento obbligatorio) in ospedale.

È possibile organizzare un'adeguata assistenza al paziente anche a casa, ma solo quando la persona anziana non presenta una fase grave della malattia o si trova in uno stato tale in cui il paziente con demenza non rappresenta un pericolo né per se stesso né per gli altri.

Se parliamo delle fasi iniziali della demenza senile, regole estremamente semplici ma obbligatorie ti aiuteranno in questo:

La prima cosa: devi renderti conto che ciò che sta accadendo al tuo parente stretto è, prima di tutto, la manifestazione dei sintomi di una malattia estremamente spiacevole

Non si comporta così apposta, purtroppo questi non sono i suoi capricci, ma un banale disturbo..
È molto importante aiutare i pazienti anziani e affetti da demenza senile a mantenere un sano interesse per la loro vita attuale mantenendo i loro hobby e altri interessi..
Durante una conversazione con un parente malato, cerca in ogni modo di rimuovere i suoni estranei (spegni la TV, l'aspirapolvere, ecc.

), parlare chiaramente, lentamente e con parole semplici.
Mantieni sempre il contatto visivo con il tuo parente anziano quando comunichi con il paziente e altre attività.

Non metterlo fretta, prova a chiedere regolarmente al paziente della sua salute.
Sii paziente, calmo e accogliente.
Poni domande chiare e semplici.
Dividi tutte le azioni pianificate in più sequenziali e piccole. Eseguili insieme al paziente, aiutandolo costantemente.
Una persona anziana affetta da demenza dovrebbe essere incoraggiata a prendersi cura di se stessa, ma se è in grado di farlo da sola, è meglio non cercare di fare tutto il lavoro al posto suo..
È necessario assicurarsi che durante l'assenza di parenti in casa siano nascosti tali cose e oggetti pericolosi con i quali un paziente con demenza può facilmente ferirsi o in qualche modo ferirsi.
Assicurati di considerare di mangiare cibi leggeri e nutrienti per gli anziani..
Evita la veglia notturna costante e il sonno profondo durante il giorno.
Parla con una persona affetta da demenza in modo equilibrato senza connotazioni eccessivamente negative.

In alcuni casi, l'aromaterapia con oli essenziali rilassanti e lenitivi aiuta le persone anziane con demenza senile..

Anche una sessione di ascolto di musica classica leggera da parte degli anziani può avere un effetto meraviglioso..

Terapia psicosociale

In qualsiasi forma di sviluppo della malattia, il trattamento psicosociale è parte integrante del processo terapeutico. Prima di tutto, una persona malata, così come i suoi familiari, devono fornire assistenza psicologica. È meglio che il paziente si trovi in ​​condizioni familiari, a casa, poiché una degenza in ospedale può spaventare una persona e solo peggiorare le sue condizioni. L'opzione più accettabile è chiamare periodicamente uno psichiatra qualificato a casa. Per un corretto orientamento del paziente nel tempo e nello spazio, il medico guiderà la persona con tatto, gli darà suggerimenti

È importante insegnare ai parenti del paziente come comportarsi correttamente al fine di facilitare il contatto del paziente con le persone che lo circondano.

Il paziente ha bisogno di mantenere, o meglio ancora di aumentare, il livello di stimolazione, quindi compito del medico è identificare tali funzioni neuropsicologiche del paziente che sono ancora conservate. In particolare, con la demenza senile, la memoria a lungo termine rimane in ordine. Con un tale paziente, si dovrebbe mantenere una conversazione sul passato, che ricorda perfettamente. Per altri pazienti, l'aderenza a una rigida routine quotidiana è un modo efficace per correggere i disturbi comportamentali, mentre la terapia occupazionale aiuta gli altri..

Organizzazione della vita di una persona con pazzia

La demenza (demenza) è la perdita di capacità e abilità acquisite in precedenza, l'incapacità di acquisirne di nuove. La malattia è una conseguenza di disturbi del sistema cardiovascolare e nervoso..

Secondo le statistiche, una persona anziana su tre sulla Terra soffre di questa malattia..

Nella fase iniziale, il paziente non perde le abilità quotidiane e può vivere in modo indipendente. Nelle fasi successive, il paziente diventa completamente asociale: non può mangiare, lavarsi, vestirsi.

Diventa difficile per i parenti stare fianco a fianco con un tale paziente..

Purtroppo, il processo è irreversibile. I parenti dovranno accettare che le condizioni del paziente peggioreranno.

Se i parenti non hanno problemi materiali e abitativi, ciò facilita notevolmente la cura del paziente. Altrimenti, la situazione diventa disastrosa..

Cosa dovrebbero fare i parenti se alla persona amata viene diagnosticata la demenza senile? Prima di tutto, è necessario scegliere le corrette tattiche di comportamento e organizzare la vita di una persona malata per alleviare le sue condizioni e non cadere noi stessi nella depressione.

Disposizione dello spazio abitativo

Finché una persona è in grado di servire se stessa, può essere lasciata sola. Allo stesso tempo, è necessario garantire le condizioni di vita più confortevoli e sicure:

  • Rimuovere tutti gli apparecchi elettrici pericolosi, chiudere le prese, chiudere il gas.
  • Disporre i mobili in modo che ci sia spazio libero per il movimento. I pazienti spesso perdono il loro orientamento nello spazio e possono cadere. Pertanto, i rischi di caduta devono essere ridotti al minimo..
  • Metti le cose necessarie in luoghi facilmente accessibili, posiziona correttamente gli articoli per la casa.
  • Acquista tappetini da bagno antiscivolo, imbottiture per angoli e altri strumenti per organizzare una casa sicura.
  • Rimuovere i farmaci dalla casa in modo che una persona che non si rende conto delle proprie azioni non possa procurarsi danni irreparabili.

Nutrizione, routine quotidiana

Il paziente deve sempre avere abbastanza cibo e pasti pronti da mangiare.

Una persona non può più preparare il cibo da solo, ma può riscaldarlo nel microonde, quindi il cibo deve essere disposto in anticipo in contenitori in modo che possa essere facilmente riscaldato.

Pane, formaggio, verdure pretagliate in modo che una persona anziana non debba usare un coltello. Procurati piatti infrangibili.

La routine quotidiana aiuterà a facilitare la cura del paziente. È necessario insegnare al paziente ad andare a letto, mangiare e camminare allo stesso tempo..

Adattamento sociale

Spesso i parenti cercano di limitare la comunicazione del paziente con altre persone rinchiudendolo a casa. Non è corretto. Nella fase iniziale, tali pazienti possono ancora comunicare, questo li aiuta a posticipare una fase difficile della malattia..

I pazienti devono camminare all'aria aperta, impegnarsi in un'attività fisica fattibile. Se possibile, dovrebbero frequentare circoli, club per anziani.

Questo ha un effetto positivo sul loro stato psico-emotivo, previene l'insonnia.

Combatti contro i vagabondaggi

Le persone con demenza sono inclini al vagabondaggio e al vagabondaggio. Allo stesso tempo, sono mal orientati nello spazio, dimenticano la strada di casa.

Possono perdersi o essere investiti da un'auto. Attività interessanti e hobby aiuteranno a prevenirlo..

È necessario avvertire i vicini in modo che riferiscano che il paziente è uscito in strada. È meglio acquistare un braccialetto speciale che segnalerà tutti i movimenti di una persona.

Queste raccomandazioni sono adatte a pazienti con una fase iniziale della malattia. Nelle fasi successive, i pazienti non possono servirsi da soli, nemmeno mangiare cibo. Hanno spesso incontinenza urinaria.

La via d'uscita è assumere un'infermiera con una formazione medica. Darà da mangiare al paziente, gli darà i farmaci prescritti dal medico in tempo, lo aiuterà a eseguire le procedure igieniche e lo accompagnerà nelle passeggiate..

Spesso i pazienti raggiungono uno stato tale da diventare pericolosi per se stessi e per gli altri. Hanno attacchi di aggressività, allucinazioni, possono attaccare i parenti.

Quindi la soluzione migliore sarebbe quella di collocare il paziente in una struttura medica specializzata nella cura dei pazienti con demenza. Ciò manterrà l'equilibrio spirituale nei parenti, preverrà esaurimenti nervosi, depressione..

Demenza: cause, sintomi, trattamento, prevenzione

Gli specialisti della pensione per anziani "Dacia" Kolomyazhsky ci hanno detto che tutto inizia con una leggera dimenticanza, ma gradualmente i primi segni compaiono in una persona anziana:

  • Il tremore si sviluppa e le capacità motorie fini si deteriorano;
  • Igiene incurante. Una persona non può indossare abiti obbligatori, dimenticare di fare la doccia, lavarsi i denti;
  • Violazioni della parola e della linea di pensiero;
  • Deterioramento delle capacità psicomotorie.

Può verificarsi amnesia fissativa. Il paziente non è in grado di ricordare cosa gli è successo ieri, ma può raccontare in dettaglio gli eventi che gli sono accaduti molti anni fa. A poco a poco, i ricordi svaniscono. Paramnesia: possono comparire anche falsi ricordi. Il paziente racconta storie su se stesso che non erano nella sua vita.

Puoi scoprire l'inizio della demenza dai segni sopra descritti, che si presentano e si manifestano solo parzialmente. Con il decorso della malattia questi segni peggiorano e diventano i sintomi primari, ai quali se ne aggiungono di nuovi..

I sintomi della demenza dipenderanno dal danno cerebrale. Gli esperti condividono i sintomi della demenza vascolare e atrofica.

La demenza vascolare include:

  • Senile;
  • Demenza nell'aterosclerosi;
  • Dopo ictus ischemico ed emorragico.

All'inizio della malattia, i primi segni compaiono entro 3 mesi:

  • Distrazione, scarsa concentrazione di attenzione;
  • Deterioramento della memoria per gli eventi del periodo attuale;
  • Diminuzione dell'interesse per l'attualità;
  • Deterioramento delle capacità mentali, dell'impegno sociale e dell'iniziativa;
  • Aumento dell'ansia e dell'irritabilità;
  • Sonnolenza durante il giorno e la sera, insonnia di notte.

Inoltre, si osservano molti dei seguenti sintomi:

  • La memoria è compromessa. Una persona dimentica le date, i nomi, gli eventi attuali, ma ricorda bene la sua giovinezza. Si sviluppa ulteriore amnesia.
  • Cambiamenti di personalità. Sviluppo di qualità negative e di quelle che in precedenza non si sono manifestate così spesso. Ad esempio, può essere pianto, scontrosità, malumore, avidità..
  • Mancanza di igiene. Il paziente smette di monitorare la pulizia e diventa indifferente al suo aspetto. Può verificarsi incontinenza urinaria.
  • Problemi cognitivi. Le persone hanno gravi vuoti di memoria, disorientamento, difficoltà a comprendere la lingua parlata e scritta e difficoltà nell'azione e nella pianificazione mirate.
  • Disturbi del movimento: andatura instabile, cadute frequenti. Il lavoro muscolare è compromesso, la voce diventa meno sonora, è difficile parlare e deglutire. Si verificano paralisi e paresi.

Questo tipo include Pick, Parkinson, Alzheimer, Corea di Huntington. Le cellule cerebrali si restringono, smettono di funzionare e muoiono. Le connessioni neurali che sono alla base della funzione cerebrale vengono interrotte.

La demenza inizia impercettibilmente e si sviluppa entro 5-8 anni.

  • La memoria si deteriora. È difficile memorizzare nuove informazioni, quindi ricorda a malapena il significato delle parole, delle abilità e dei singoli momenti della vita. Nei casi più gravi, le persone con demenza non riconoscono i propri parenti.
  • Pensiero alterato. Il paziente non può analizzare in modo sensato, impegnarsi in un lavoro mentale e pianificare. Segue il delirio. Deterioramento dell'orientamento nel tempo e sul terreno.
  • Diminuzione della percezione: vista, udito, sensazioni tattili. Il paziente non riconosce persone e oggetti.
  • Problemi e disturbi emotivi: apatia, depressione, ecc..
  • Perdita di capacità di self-service. Una persona non può vestirsi e spogliarsi, osservare l'igiene e mangiare.
  • Disturbi della comunicazione: una persona dimentica le parole, sceglie parole inappropriate, perde capacità di lettura e scrittura.
  • Aumento del tono muscolare, rallentamento dei movimenti, gobbo.
  • Crisi epilettiche.
  • Cambiamenti personali. Possono svilupparsi aggressività e linguaggio scorretto. Si sviluppano qualità opposte.

In una fase da moderata a profonda, le persone possono sviluppare disturbi mentali: depressione, delirio, allucinazioni, agitazione motoria e mentale, compromissione delle pulsioni.

Fattori che contribuiscono allo sviluppo della demenza senile

Non si può dire inequivocabilmente che ci sono fattori specifici che provocano questa malattia..

Poiché in circostanze simili, in alcune persone la malattia si sta sviluppando attivamente, mentre in altre la capacità di pensare persiste chiaramente per tutta la vita.

Ma ci sono ancora condizioni che aumentano il rischio di insorgenza e sviluppo di demenza senile. Ecco qui alcuni di loro:

  • pressione sanguigna alta o bassa sistematica;
  • tumori cerebrali;
  • ha subito ictus e attacchi di cuore;
  • dipendenza genetica;
  • Il morbo di Alzheimer;
  • diabete;
  • cattive abitudini.

Tenendo conto delle ragioni dello sviluppo di questa malattia, gli esperti giungono alla conclusione che sono associati a un flusso sanguigno alterato nei vasi sanguigni del cervello e all'impossibilità di creare sinapsi tra i neuroni. E questo porta già a un'interruzione delle normali prestazioni della materia grigia, che colpisce i disturbi del linguaggio, i cambiamenti nel carattere e nella memoria di una persona

E questo porta già a un'interruzione delle normali prestazioni della materia grigia, che colpisce i disturbi del linguaggio, i cambiamenti nel carattere e nella memoria di una persona.

Anche il fumo e il consumo di alcol contribuiscono allo sviluppo della demenza nelle persone anziane. Un corpo che invecchia in età adulta lavora già sotto un carico pesante e non è più in grado di combattere l'effetto tossico di alcol e sigarette come negli anni giovani.

Abbandonare queste cattive abitudini è un prerequisito per un trattamento efficace della demenza senile, ma può essere molto difficile ottenere un tale passo da un paziente a causa di gravi disturbi mentali.

Come riconciliarsi e vivere per chi è vicino

Come venire a patti con il fatto che il tuo amato nonno o nonna è affetto da demenza? Se il tuo parente ha la demenza, potresti pensare che la sua morte ti porterà sollievo. Dopo di che proverai rimorso..

Devi capire che tali pensieri possono sorgere in ogni persona in questa situazione. Questo è naturale di fronte allo stress..

Per evitare che la tua depressione si sviluppi, comunica con persone nella stessa situazione, sostenetevi a vicenda. Consulta uno psicologo se ne senti il ​​bisogno.

Ricorda che gli altri non hanno vissuto tali prove e non saranno in grado di capirti. Trova un amico compassionevole a cui puoi sempre aprire il tuo cuore.

Ricorda che non sei solo in questo mondo. Consulta i medici, non esitare a chiedere aiuto ad amici e familiari.

È sul principio della mutua assistenza collettiva che questo articolo è scritto, contiene consigli di tutori esperti che sono stati in grado di sopravvivere a tutte le prove che ora ti sono cadute addosso.

Suggerimenti per la cura delle persone con demenza:

Farmaci per la demenza moderata

Con lo sviluppo di un grado moderato di patologia, la demenza senile progredisce.

  • disturbi della memoria;
  • i pensieri sono confusi;
  • si perdono le abitudini di routine;
  • orientamento errato nel tempo e nello spazio;
  • visioni deliranti;
  • comportamento scortese;
  • sciatteria;
  • tristezza;
  • depressione.

I farmaci utilizzati durante questo periodo sono Akatinol Memantine e un inibitore dell'acetilcolisterasi (Donepezin, Rivastigmina). Spesso è sufficiente solo Memantina o Rivastigmina. Si consiglia ai pazienti con demenza di assumere questi farmaci per tutta la vita..

Akatinol Memantine

Normalizza il metabolismo nel cervello e migliora la trasmissione degli impulsi. Ripristina i ricordi, facilita la concentrazione, accelera il processo di pensiero e lo svolgimento dei compiti domestici pratici.

Ci sono pochi effetti collaterali, il trattamento è tollerato in modo indolore.

Indicato per il trattamento della demenza:

  • ;
  • Parkinsonismo;
  • navi;
  • tipo misto;
  • con perdita di ricordi;
  • poca concentrazione;
  • suscettibilità a tutto ciò che è nuovo, non raggiungendo lo stadio di demenza.

Prezzi per Akatinol Memantine set di compresse 28 pz.

Prezzi per compresse di Akatinol Memantine 20 mg 98 pz.

Prezzi delle compresse di Akatinol Memantine 20 mg 56 pz.

Prezzi per compresse Akatinol Memantine 10 mg 90 pz.

Prezzi per Akatinol Memantine compresse 20 mg 28 pz.

Prezzi per compresse Akatinol Memantine 10 mg 30 pz.

Rivastigmina (Alcenorm)

Inibisce la degradazione dell'acetilcolina. Accumulandosi nella materia grigia del cervello e dell'ippocampo, la rivastigmina crea connessioni tra i neuroni. Il farmaco interferisce con la formazione di placche amiloidi che distruggono i neuroni.

Di conseguenza, la memoria migliora, l'attività delle attività quotidiane aumenta..

Cerebrolysin

È costituito da peptidi a basso peso molecolare e amminoacidi e ha un effetto positivo versatile sul cervello. Grazie a lui, c'è un aumento della capacità di percepire nuove informazioni. La follia si allontana, il benessere del paziente diventa più facile.

Il miglioramento della funzione cerebrale si verifica a lungo termine. Con demenza di vario tipo, la cerebrolisina agisce positivamente, è ben tollerata e non ha effetti negativi. Il farmaco protegge il cervello dalla distruzione e stimola la formazione di nuove cellule.

Come affrontare la depressione nei propri cari

La presenza costante a lungo termine accanto a una persona inadeguata può portare chiunque alla depressione e ad un esaurimento nervoso. Per evitare che ciò accada, i parenti devono seguire diverse raccomandazioni:

  • Accetta la situazione, non incolpare te stesso per ciò che sta accadendo, preparati al fatto che la malattia progredirà e le condizioni del paziente peggioreranno.
  • Assegna al paziente una stanza separata, dove si troverà di tanto in tanto e darà riposo ad altri membri della famiglia.
  • Fornire assistenza alternativa alla persona malata. Cioè, una persona non è in grado di stare 24 ore su 24 con il paziente. Riposo e distrazione dai problemi.
  • Chiedi al tuo medico in dettaglio, studia tutti i consigli. La parte più difficile è la mancanza di informazioni. Spesso i parenti diventano depressi a causa del fatto che non sanno cosa sta succedendo al paziente, come aiutarlo..
  • Non chiuderti in te stesso. La comunicazione con gli amici, i bambini distrarranno dai problemi e ti prepareranno per un positivo.
  • Non dovresti prendere a cuore l'aggressività del paziente, devi capire che la persona non è consapevole delle sue azioni.
  • Limitare la comunicazione dei bambini piccoli con i malati, in modo da non causare traumi psicologici al bambino. Bambini più grandi: spiega che un nonno o una nonna sono malati, quindi non aver paura delle loro azioni. I bambini possono comunicare con i malati, ma solo sotto la supervisione degli adulti.

Non puoi rendere un malato padrone della situazione

È importante organizzare la sua vita secondo il programma di membri della famiglia sani. In una fase iniziale, i pazienti sono ancora in grado di percepire ciò che gli viene detto

In una fase successiva, quando il paziente è già diventato completamente pazzo, vale la pena metterlo in un ospedale o in una pensione. Comunque, niente può aiutarlo, ma salvare i suoi nervi e le relazioni in famiglia è reale.

Come comportarsi con il paziente, come continuare a vivere? Il video aiuterà a rispondere a queste domande:

La demenza è una malattia incurabile. L'aspettativa di vita media di un paziente è di 8 anni.

Ad oggi non esistono farmaci in grado di prevenire lo sviluppo della demenza..

Non è il paziente stesso a soffrire della malattia, ma i suoi parenti. Ci sono frequenti casi di depressione e esaurimento nervoso nei parenti di un paziente con demenza.

La corretta organizzazione della vita del paziente, le sue condizioni di vita possono alleviare la sua condizione e ridurre al minimo le manifestazioni negative della malattia.

Sintomi di demenza senile

I sintomi della demenza negli anziani si riferiscono a cambiamenti generali derivanti da danni cerebrali causati da una serie di malattie. Questi sintomi sono più comuni dopo i 65 anni, ma gli esperti non considerano la demenza la norma per la vecchiaia..

La demenza legata all'età si manifesta con problemi di memoria, perdita di abilità di routine, indifferenza verso quegli oggetti che prima erano cari. Incapacità di navigare sul terreno, riluttanza a imparare cose nuove. Il paziente non può più analizzare adeguatamente ciò che sta accadendo, confrontare, confondere amaro e dolce. Una persona anziana inizia a pensare come un bambino piccolo. Non c'è da stupirsi che ci sia un'espressione: cade nell'infanzia.

I sintomi della demenza nelle persone anziane sono spesso associati alla depressione. Una persona si sente sola, inutile in uno stato così impotente. Lesioni, ipersensibilità e risentimento sono facilmente sostituiti da aggressività e pianto.

I sintomi della demenza in età avanzata sono talvolta accompagnati da allucinazioni e delusioni, completo degrado della personalità e cambiamenti mentali. Ad esempio, disturbi del sonno, disturbi dell'appetito sono accompagnati da un desiderio persistente di mettere la tazza in un posto. Un tale paziente categoricamente non vuole essere riorganizzato..

Quali sono i trattamenti per la demenza??

La demenza senile, o demenza, è un disturbo abbastanza comune. Questo termine si riferisce a un disturbo mentale che porta a un completo disadattamento di una persona.

Il guasto personale si verifica a causa di danni organici alle cellule cerebrali.

Per i parenti del paziente, il problema del trattamento della demenza è acuto, poiché nella fase avanzata della malattia, il dissennatore ha bisogno di cure costanti.

La completa disintegrazione della personalità può, se non impedire, quindi rimandare di diversi anni. La condizione principale per questo è la tempestività della terapia..

La pazzia viene curata o no

La demenza viene trattata? La demenza è causata da cambiamenti organici nel cervello. Il risultato è la morte irreversibile delle cellule cerebrali..

Sfortunatamente, le cause esatte della demenza non sono state ancora stabilite. Pertanto, una cura completa per la malattia è impossibile..

Chi tratta la demenza: quale specialista? Psichiatri e neurologi sono coinvolti nel trattamento di pazienti affetti da pazzia.

Nella maggior parte dei casi, la demenza non si presenta come una malattia indipendente, è una conseguenza di un'altra malattia. Il compito del medico è identificare la causa della malattia e cercare di eliminarli..

La demenza può essere mitigata con i farmaci. Alcuni farmaci possono rallentare lo sviluppo della malattia e posticipare le complicanze più gravi..

La demenza viene trattata? Commenti degli specialisti:

Cosa fare per fermare la malattia

Il processo di trattamento della demenza è lungo e complesso. I metodi terapeutici includono effetti medici e psicologici.

Attualmente è in corso lo sviluppo di terapie alternative (terapia genica, vaccinazione, utilizzo di cellule staminali).

  • se accade in tenera età, così come nei bambini e negli adolescenti;
  • quali sono i segni e i sintomi della malattia - nelle donne e negli uomini, negli anziani;
  • quali test aiuteranno a identificare la malattia in te o nei tuoi cari, qual è il suo trattamento negli anziani, è possibile prevenire questa condizione;
  • cosa è acquisito e demenza congenita;
  • quanti anni vivono con la demenza, la disabilità dà una persona malata.

Come curare la demenza a casa

Come viene trattata la demenza (demenza) negli adulti? Il trattamento iniziale della demenza è possibile a casa.

La condizione principale è la nomina della terapia da parte di un medico.

È vietato assumere antidepressivi e altri farmaci da soli, poiché può aggravare la situazione.

Il paziente non è in grado di ricordare come e in quale dosaggio dovrebbe assumere i farmaci, quindi i parenti dovrebbero controllare questo processo. Se non è possibile essere costantemente vicino al paziente, è necessario prenderti cura dell'infermiera.

Con una demenza complicata, una persona non può più muoversi, è difficile contattarla. Inoltre, a volte tali pazienti diventano pericolosi per se stessi e per gli altri..

L'unica soluzione corretta in questa situazione è collocare il paziente in un istituto medico specializzato..

Terapia farmacologica

La scelta dei farmaci dipende dal tipo di demenza e dalla causa sottostante.

La demenza vascolare viene trattata con i seguenti farmaci:

  • Agenti antidemetici. Uno dei più popolari è Memantine. Ha un effetto neuroprotettivo, previene la distruzione dei neuroni, migliora la memoria.
  • Mezzi che migliorano il metabolismo (fosfatidilcolina), che migliorano leggermente il funzionamento dei neuroni cerebrali.
  • Farmaci antipertensivi. Mantengono la pressione sanguigna normale (Captopril, Kapoten).
  • Disaggreganti. Questi sono farmaci che impediscono alle piastrine di aderire e coaguli di sangue. L'aspirina cardio è spesso prescritta.
  • Farmaci anti-sclerotici che abbassano il colesterolo (statine).
  • Medicinali che migliorano l'afflusso di sangue al cervello (Cerebrolysin, Actovegin).
  • I corticosteroidi sono prescritti per lesioni vascolari infiammatorie (vasculite).
  • È inoltre necessario un trattamento sintomatico della demenza per ridurre in qualche modo le manifestazioni negative della malattia..

    Per questo, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

    1. Antidepressivi. Sono prescritti in caso di condizioni depressive progressive, accompagnate da pensieri suicidi. I più popolari: Fluoxetina, Mianserin.
    2. I sonniferi sono usati per migliorare il sonno nei pazienti con insonnia.

    Gli antidepressivi e i sonniferi sono controindicati nelle persone con problemi cardiaci.

    Dovresti anche fare attenzione con l'uso di antipsicotici, questi fondi possono provocare un aumento dell'aggressività.

    Come trattare con rimedi popolari

    La demenza può essere curata con rimedi popolari? La medicina tradizionale è usata nel trattamento complesso. Come monoterapia, questo metodo non porta risultati tangibili..

    Le seguenti erbe vengono utilizzate per migliorare la memoria e l'attenzione:

    • eleuterococco;
    • citronella;
    • ginseng.

    Anche le seguenti ricette hanno funzionato bene:

    1. Decotto di corteccia di Rowan. 50 grammi di materie prime vengono versati in 200 ml di acqua bollente, bolliti per 5 minuti. Bere dopo il raffreddamento, 50 ml 5 volte al giorno.
    2. Decotto di una miscela di rizomi di valeriana e frutti di finocchio. Lo strumento riduce l'eccitabilità, migliora il sonno. Questo brodo può essere bevuto due volte al giorno, 200 ml..
    3. Il tè in foglie di ginkgo biloba migliora la memoria, previene la distruzione delle cellule cerebrali.
    4. Il succo di mirtillo riduce le placche aterosclerotiche, migliora la memoria. Devi bere 250 ml di succo al giorno.

    Ai pazienti con demenza vengono prescritte vitamine:

    1. Omega 3. Migliora la memoria e altre funzioni cognitive nella demenza vascolare. Questo supplemento deve essere assunto continuamente.
    2. Vitamina E. Le proprietà della vitamina hanno dimostrato di indebolire i sintomi della demenza, tuttavia questo rimedio è controindicato nelle patologie cardiache.
    3. Il coenzima Q10 è un antiossidante che migliora la funzione del cuore e del cervello.

    Su cosa si basa il trattamento della demenza? Impara dal video:

    Metodi alternativi

    1. Terapia genetica. Si suppone che influenzi i geni che provocano lo sviluppo della demenza. Grazie a ciò, la morte delle cellule cerebrali si fermerà, inizierà il processo di ripristino delle connessioni neurali..
    2. L'uso delle cellule staminali. Queste cellule hanno la capacità di trasformarsi nel tessuto in cui sono impiantate. Gli scienziati sperano che le cellule staminali possano sostituire il tessuto cerebrale danneggiato.
    3. Vaccinazione. È in fase di sviluppo un vaccino contro la demenza. Questi sviluppi si basano sul fatto che il sistema immunitario dopo la vaccinazione sarà in grado di riconoscere le placche amiloidi e distruggere la proteina anormale..
    Tuttavia, tutti questi metodi non sono ufficiali e sono in fase di sviluppo e test..

    Assistenza psicologica di un medico e psichiatria

    Per la demenza, quale medico contattare??

    Le tecniche psicoterapeutiche mirano a migliorare l'adattamento sociale e mantenere le abilità quotidiane.

    Il metodo di influenza psicologica è selezionato individualmente per ciascun paziente.

    Nella demenza causata dal morbo di Alzheimer, la psicoterapia gioca un ruolo di primo piano, poiché questo tipo di demenza è quasi impossibile da trattare con i farmaci.

    L'assistenza psicologica consiste sia in conversazioni individuali che in corsi di formazione collettivi. I seguenti esercizi sono i più efficaci:

    1. Tenere un diario del paziente. Annotare tutti gli eventi che si verificano aiuta il paziente a esprimere i suoi sentimenti sulla carta, a liberarsi dell'aggressività. Inoltre allena la memoria e la capacità di esprimere i propri pensieri..
    2. Studi biografici. Il medico aiuta il paziente a ricordare gli eventi del passato con l'aiuto di vecchie fotografie, libri, film.
    3. Formazione cognitiva. Le persone in gruppi memorizzano poesie, leggono, discutono di ciò che leggono.
    4. Attività fisica. L'esercizio è molto vantaggioso per i pazienti. Vengono eseguiti in gruppo o individualmente. Se la salute del paziente non consente l'educazione fisica, gli vengono mostrate lunghe passeggiate.
    5. Lo psicotraining aumenta il livello di adattamento sociale, ma non è in grado di rallentare o invertire il decorso della malattia.

    Esercizi utili

    Ci sono esercizi speciali:

    1. Disegna un orologio. Innanzitutto, al paziente viene assegnato un compito semplice, ad esempio, disegnare un semplice quadrante, quindi vengono aggiunte le frecce.
    2. Pronuncia scioglilingua. All'inizio vengono pronunciate lentamente, poi il ritmo viene accelerato.
    3. Imparare proverbi famosi aiuta ad allenare il pensiero e la memoria.
    4. Scegli una parola in più. Questo è il modo in cui vengono addestrati il ​​pensiero e la logica associative..
    5. Shifters. Questa è l'ortografia delle parole in ordine inverso.
    6. Specchio. Devi disegnare oggetti in un'immagine speculare.

    Questi semplici esercizi aiutano a combattere la demenza senile..

    Come comportarsi con una persona malata

    La presenza costante di una persona con demenza è un calvario per i parenti.

    Dovrebbero acquisire pazienza e forza. I Dissennatori sono molto lunatici e richiedono maggiore attenzione..

    I medici consigliano di seguire alcune regole nel trattare con i pazienti:

    • non mostrare aggressività;
    • non prendere a cuore gli attacchi negativi dei pazienti, non sono consapevoli delle loro azioni;
    • ascolta pazientemente le loro storie;
    • non rimproverare o criticare, ancora non lo prenderanno.
    Non puoi bloccare una persona del genere a casa da solo, questo può peggiorare le sue condizioni. È necessario in ogni modo possibile incoraggiare la comunicazione del paziente con altre persone, creare le condizioni per impegnarsi nella creatività.

    I cambiamenti di personalità che si verificano con la demenza sono irreversibili. Attualmente non sono stati inventati farmaci in grado di fermare il decorso della malattia. Non solo il paziente soffre della malattia, ma anche le persone che lo circondano.

    Con l'aiuto di una terapia correttamente selezionata, è possibile rallentare in qualche modo la progressione delle manifestazioni negative e ritardare il degrado totale della personalità.

    Non è facile per coloro che si prendono il duro lavoro di prendersi cura delle persone con demenza. Come puoi aiutarli: